Chirurgia laparoscopica live, due interventi dell’Aou di Ferrara al 30esimo Congresso di Roma

Ferrara, 2 dicembre 2019 – Il 28 e 29 novembre 2019 si è tenuto al Roma il 30° Congresso di Video Chirurgia, l’evento più importante al mondo per numero di interventi proiettati in diretta. Organizzato dal prof. Giorgio Palazzini di Roma presso l’Auditorium dell’EUR, l’evento scientifico resta un appuntamento atteso da tutta la comunità chirurgica laparoscopica.

Durante le due giornate sono stati proiettati su sedici schermi in diretta una serie di interventi dai migliori centri di chirurgia laparoscopica italiani.

Quest’anno, per la prima volta, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara è stato uno dei centri prescelti per eseguire interventi. A prendere parte al Congresso, i chirurghi dell’Unità Operativa di “Chirurgia 1” diretta dal prof. Giorgio Cavallesco.

Ad eseguire, in diretta, due interventi sull’intestino per via laparoscopica è stata l’equipe composta dal prof. Gabriele Anania e dai dott. Giuseppe Resta e Marino Serafino. L’organizzazione, sotto l’aspetto tecnologico, è stata imponente grazie al lavoro svolto dal Servizio di Ingegneria Clinica (con Luca Giovanardi) e dell’ICT (con Luca Boccafogli) dell’ospedale di Cona a disposizione per le fasi organizzative che prevedeva la presenza di tecnici in sala operatoria che via web hanno inviato in diretta le immagini degli interventi di Ferrara a Roma.

La scuola ferrarese di Chirurgia Laparoscopica, dunque, mette l’accento sul Congresso di Video Chirurgia di Roma e risalta il lavoro dei professionisti svolto presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Cona. La professionalità e la collaborazione multi disciplinare hanno contribuito a mettere Ferrara tra i centri più sviluppati in questo settore della sanità.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *