Ricerca di figure professionali qualificate. Le ‘chiamate’ in corso dall’Istituto Tumori Giovanni Paolo II di Bari

Bari, 8 luglio 2020 – Una borsa di studio per laureati in giurisprudenza o economia, un incarico di lavoro da ricercatore per laureati in biologia. Sono le ultimissime ‘chiamate’ in corso da parte dell’Istituto Tumori ‘Giovanni Paolo II’ di Bari, sempre alla ricerca di figure professionali qualificate, necessarie per l’attività di studio per la prevenzione, la diagnosi e la terapia dei tumori.

Non solo medici, dunque. Gli staff di ricerca al lavoro all’Istituto tumori sono infatti sempre più interdisciplinari, richiedono risorse, competenze e tecniche anche molto diverse fra loro, indispensabili per tutti i progetti di ricerca in corso.

“Occasioni importanti anche per i giovani laureati del nostro territorio – spiega a riguardo Angelo Paradiso, direttore scientifico dell’Istituto tumori – che hanno la possibilità di fare ricerca qui, in un ambiente di eccellenza”.

Ecco dunque una borsa di studio, della durata di un anno, eventualmente prorogabile ad un altro anno ancora, per un laureato in giurisprudenza o in economia e commercio. Il borsista, selezionato per titoli e colloquio, si occuperà del progetto “Nuovo modello strategico di pianificazione, gestione e controllo delle risorse nella ricerca scientifica”, dando supporto agli uffici amministrativi e contabili, in particolare per le procedure di acquisto. Oltre alla laurea, conseguita da non più di 5 anni, è richiesta un’età inferiore ai 40 anni. Le candidature dovranno pervenire entro venerdì 10 luglio.

Più tecnica, invece, la ricerca di un ricercatore esperto nella caratterizzazione genomica e trascrittomica in biopsia liquida, laureato in scienze biologiche, per l’attività di ricerca relative al progetto “Ricerca di biomarcatori predittivi di risposta agli inibitori degli immune checkpoints”. Oltre alla laurea è richiesta, fra le altre cose, l’abilitazione all’esercizio della professione e l’iscrizione all’albo professionale; la specializzazione o il dottorato di ricerca nello stesso settore; un lavoro di ricerca già recensito. Ci si può candidare fino al 17 luglio.

Tutte le informazioni sui bandi, il dettaglio dei requisiti richiesti, le modalità di selezione, tempi e modi per presentare le domande sono disponibili on line sul sito dell’Istituto tumori (https://www.sanita.puglia.it/web/irccs) nella sezione ‘concorsi’ accessibile a questo link https://bit.ly/38CRBeN, da consultare anche per i prossimi bandi e le prossime opportunità lavorative.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *