Ricerca oncologica, intesa tra IRCCS Istituto Tumori di Bari e Centro di Immunologia di Tabriz

Prof. Nico Silvestris

Bari, 25 maggio 2020 – L’IRCCS Istituto Tumori di Bari allarga la sua rete di collaborazione internazionale e sigla un memorandum d’intesa con il Centro Ricerca di Immunologia di Tabriz, secondo per rilevanza scientifica in Iran, per lo scambio di ricercatori e lo sviluppo di programmi di ricerca.

L’accordo sottoscritto nei giorni scorsi è il frutto di un percorso di collaborazione avviato già da tempo dal prof. Nicola Silvestris dell’IRCCS barese e l’IRC, Immunology Research Center dell’Università di Scienze Mediche di Tabriz.

Con la stipula dell’accordo bilaterale, i due Istituti di ricerca si impegnano a favorire lo scambio di ricercatori e professori, realizzare programmi di scambio, sviluppare programmi comuni di ricerca, promuovere progetti di ricerca, organizzare conferenze, seminari e congressi, scambiarsi materiali e documenti di studio.

Per i prossimi quattro anni, in particolare, l’istituto barese e l’istituto iraniano si impegnano ad accogliere professori e ricercatori in visita e a condividere i risultati delle ricerche realizzate con il reciproco contributo, con l’obiettivo ultimo di porre le basi per nuove e rilevanti prospettive per la ricerca medica.

L’accordo di collaborazione porta in calce la firma del dott. Antonio Delvino e del dott. Angelo Paradiso, rispettivamente direttore generale e direttore scientifico dell’istituto tumori di Bari e degli omologhi iraniani Mohammad Samiei e Behzad Baradan.

“La collaborazione internazionale – così Antonio Delvino – porta lustro al nostro Istituto consentendoci di sviluppare in maniera sinergica le linee di ricerca attualmente presenti nel nostro Istituto dedicate alla valutazione traslazionale degli aspetti immunologici delle neoplasie”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *