Patologie tiroidee, a Pisa il primato mondiale nella ricerca. Le iniziative di prevenzione dell’Aou pisana

logo-aou-pisana

prof-paolo-vitti

Prof. Paolo Vitti

Pisa, 17 maggio 2019 – Quest’anno la Settimana mondiale della tiroide, che si celebra dal 20 al 26 maggio con iniziative di prevenzione e informazione in tutta Italia, ha uno slogan: “Amo la mia tiroide… e faccio la cosa giusta” perché prevenire è fondamentale.
Si calcola che siano 6 milioni in Italia le persone che soffrono di questi problemi, mentre 7 Regioni italiane hanno raggiunto la iodio sufficienza.

Pisa, con Università e Aou pisana, gioca come sempre un ruolo di primo piano in questo settore vantando una larghissima casistica, un’esperienza pluridecennale, un percorso assistenziale integrato e multidisciplinare con presa in carico totale dei pazienti con patologie tiroidee ed endocrine, la sperimentazione di terapie innovative, un’attrattività da tutt’Italia di circa il 70% (specialmente dal Sud) e il primato mondiale nella ricerca (dal 2010 al 2014).

Così anche quest’anno Pisa svolge una funzione fondamentale in Italia nell’organizzazione della Settimana mondiale della tiroide, dal momento che, nei ruoli cardine nelle Società Scientifiche Italiane che promuovono l’evento, c’è il professor Paolo Vitti (direttore del Centro clinico di endocrinologia e endocrinochirurgia dell’Aou pisana), che è presidente della SIE – Società Italiana di Endocrinologia, il professor Fabio Monzani (direttore dell’Unità operativa di geriatria dell’Aou pisana), che presiede la sezione toscana della SIGG – Società Italiana di Gerontologia e Geriatria e il professor Massimo Tonacchera, endocrinologo dell’Aou pisana, che è segretario AIT – Associazione Italiana Tiroide.

Martedì 21 maggio alle 14.30, nella sala di attesa delle Unità operative di Endocrinologia (Edificio 8, Ospedale di Cisanello), si terrà una breve presentazione degli scopi della Settimana e gli specialisti risponderanno alle domande dei partecipanti sulla prevenzione delle malattie della tiroide e sulle novità sui loro trattamenti. Saranno a disposizione i medici delle due Unità operative di Endocrinologia con la partecipazione degli specializzandi.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>