La radioprotezione e il ruolo sempre più centrale del fisico medico. Congresso nazionale AIFM

logo-AIFM-ASSOCIAZIONE-ITALIANA-DI-FISICA-MEDICA

medico-ricercatore-laboratorio

Bari, 12 aprile 2018 – Sono circa 600 i partecipanti attesi da tutta Italia al X Congresso Nazionale di AIFM (Associazione Italiana di Fisica Medica) dal titolo “Fisica Medica: un ponte tra presente e futuro” inaugurato oggi presso il Centro congressi Fiera del Levante, nella straordinaria cornice della città di Bari, e che aprirà ufficialmente i lavori domani, 13 aprile.

“Un anno importante questo per AIFM. Nel 2018, infatti, ricorre il ventesimo anno della nascita dell’associazione – ci tiene a sottolineare Michele Stasi, Presidente di AIFM – Per questo motivo, ancora una volta, il congresso nazionale sarà il risultato del grande impegno ed energia dell’associazione verso il futuro della fisica medica, con le sue sfide sempre più impegnative, e per questo anche stimolanti. Si parlerà soprattutto del ruolo sempre più centrale che sta assumendo il fisico medico nella radioprotezione e nella gestione delle grandi attrezzature in qualità e sicurezza. Discuteremo inoltre delle nuove affascinanti sfide che ci vedranno coinvolti e che affronteremo sempre mantenendo un’attenzione particolare verso i giovani, patrimonio da valorizzare e incentivare”.

Ad accogliere i partecipanti vi sarà un programma scientifico ricco e molto fitto, nel quale un centinaio tra relatori ad invito e moderatori formeranno il nutrito e qualificato parterre di esperti chiamati a relazionare e a dibattere tra relazioni, tavole rotonde, comunicazioni orali e simposi satellite, per una panoramica a 360° dei grandi temi della fisica medica nel nostro Paese focalizzato sull’uso delle radiazioni in medicina, nella diagnosti e nella terapia, ma anche verso sfide come l’intelligenza artificiale, la radiomica e la gestione dei Big Data.

Sono soprattutto tre le tematiche, di carattere professionale, legate agli attuali sviluppi normativi, che verranno affrontate durante la tre giorni di lavori: il D. Lgs. Lorenzin e la Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici, che finalmente riconosce la fisica medica a tutti gli effetti come professione sanitaria,il D. Lgs. 24/2017 sulla responsabilità professionale, nonché il mancato recepimento della Direttiva Euratom 59/13, un passaggio cruciale per la professione del fisico medico e per tutta la radioprotezione in Italia.

Parte quindi oggi un evento di assoluto rilievo per una realtà in costante crescita come AIFM, un’associazione ormai consolidata nel panorama scientifico nazionale, un vero e proprio punto di riferimento per oltre un migliaio di fisici medici che hanno scelto di appartenervi creando così la più grande comunità scientifica italiana in questo settore.

A presidiare il convegno saranno il Presidente di AIFM, Michele Stasi, oltre a Enza Carioggia (Presidente del Comitato Organizzatore di AIFM Bari 10) e Fabrizio Banci Buonamici (Presidente del Comitato Scientifico di AIFM Bari 10).
Durante la giornata di domenica inoltre si procederà all’elezione degli Organi Sociali e della Presidenza.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>