Insediato Gruppo di lavoro in Bioetica. Posizioni condivise da SIAARTI e FNOMCEO

Prof.ssa Flavia Petrini

Roma, 19 maggio 2020 – “Il messaggio lanciato dal presidente FNOMCEO Filippo Anelli ci riempie di soddisfazione, aprendo la strada per un lavoro comune gradito, auspicato e necessario”: queste sono le parole con cui Flavia Petrini, presidente della Società italiana di Anestesia, Analgesia, Rianimazione e Terapia Intensiva (SIAARTI), commenta il Comunicato Stampa con cui il presidente FNOMCEO ha ringraziato il lavoro svolto dagli anestesisti-rianimatori durante l’emergenza Covid-19.

Il Comunicato FNOMCEO giunge all’indomani dell’insediamento del Gruppo di lavoro in Bioetica avviato dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, e dalla SIAARTI, con l’obiettivo di esprimere posizioni condivise su tematiche professionali, deontologiche e bioetiche di comune interesse.

Per SIAARTI fanno parte del Gruppo di lavoro Luigi Riccioni (Responsabile del Comitato Etico-SIAARTI), Marco Vergano (Coordinatore Gruppo di Studio Bioetica-SIAARTI), Alberto Giannini (Consiglio regionale Lombardia SIAARTI), Davide Mazzon (Consiglio regionale Veneto SIAARTI) e Giuseppe Gristina (componente Comitato Etico-SIAARTI e delegato dalla Presidenza).

“Il dialogo iniziato con FNOMCEO ci offre la preziosa possibilità di proseguire a tutto campo quel lavoro di approfondimento etico e deontologico su cui SIAARTI è da tempo particolarmente concentrata – conclude Flavia Petrini – Siamo certi che la reciproca disponibilità al confronto, l’autorevolezza della Federazione, la qualità dei professionisti coinvolti nel Gruppo di lavoro e l’importanza delle tematiche che saranno messe al centro del dialogo, offriranno a tutto il mondo medico italiano contenuti, valori e prospettive che ci permetteranno di osservare il recente periodo emergenziale con uno sguardo differente e radicato con consapevolezza nuova nelle ragioni etiche della nostra professione”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *