Tumore del cavo orale. Dentisti in piazza per visite gratuite

loghi-oral-cancer-day-2016-fondazione-andi

10 anni di Oral Cancer Day. Fondazione ANDI e dentisti ANDI in piazza contro il tumore del cavo orale. Nuova sinergia con CAO Nazionale, Cenacolo Odontostomatologico Italiano e Società Italiana di Patologia e Medicina Orale per una maggiore tutela del cittadino. Visite di controllo gratuite negli studi fino al 24 giugno

dentista16 maggio 2016 – Nelle principali piazze d’Italia, torna, sabato 21 maggio, l’Oral Cancer Day, l’appuntamento con la prevenzione del tumore del cavo orale organizzato da Fondazione ANDI onlus grazie ai dentisti dell’ANDI – Associazione Nazionale Dentisti Italiani.

Consolidata la formula che prevede che per un’intera giornata i dentisti volontari si mettano a disposizione dei cittadini per informarli e sensibilizzarli su quanto prevenzione e diagnosi precoce contribuiscano a ridurre l’incidenza di questa grave forma tumorale che nel nostro paese colpisce ogni anno 6.000 persone con un tasso di mortalità, a 5 anni dalla diagnosi, di oltre il 70%.

In alcune piazze (elenco completo su oralcancerday.it) saranno allestite vere e proprie unità mobili di screening mentre, per un mese, fino al 24 giugno, i dentisti ANDI aderenti saranno disponibili per visite di controllo gratuite negli studi (per conoscere lo studio più vicino numero verde 800 911 202). A seguito di queste ultime, eventuali pazienti con sospetta lesione neoplastica verranno rinviati a centri di riferimento ospedalieri e universitari per ulteriori accertamenti.

Per un’azione ancora più ampia contro il cancro orale e per una diffusione sempre più capillare e incisiva del messaggio di prevenzione e salute, in questa decima edizione l’Oral Cancer Day può vantare una nuova importante sinergia con CAO Nazionale (Albo Nazionale Odontoiatri), Cenacolo Odontostomatologico Italiano (COI-AIOG) e Società Italiana di Patologia e Medicina Orale (SPMO). Obiettivo comune è aumentare il numero dei casi diagnosticati precocemente e di conseguenza ridurre la mortalità, ancora troppo alta, non solo in Italia.

Quando infatti il carcinoma è rilevato e curato nella sua fase iniziale è possibile ottenere una guarigione completa e avere uno standard di sopravvivenza dell’80% e interventi meno invasivi per il volto e per il cavo orale.

Tra i fattori di rischio per l’insorgenza di questa neoplasia che interessa gengive, lingua e tessuti molli della bocca ci sono fumo, alcol, cattiva igiene orale, Papilloma Virus (HPV), protesi dentarie mal realizzate e una dieta povera di frutta e verdura.

Raggiungendo le postazioni informative nelle piazze il 21 maggio, i cittadini avranno la possibilità di ricevere materiale informativo e soprattutto di parlare direttamente con i dentisti dei corretti stili di vita da adottare per prevenire il cancro orale, dei motivi per cui è necessario per i soggetti a rischio effettuare frequenti visite di controllo e di quanto la prevenzione sia davvero lo strumento primario in questa battaglia.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *