Servizio Radio Emergenza Grignasco organizza corso soccorritori 118

loghi-anpas-piemonte-grignasco

servizio-civile-volontariato-anpasGrugliasco (TO), 4 gennaio 2017 – Lunedì 16 gennaio alle ore 21, presso la sede della Pubblica Assistenza Anpas, Sre Servizio Radio Emergenza di Grignasco in via Marconi 29 D, si terrà la serata di presentazione del corso per nuovi volontari soccorritori 118.

Il corso, interamente gratuito, riconosciuto e certificato dalla Regione Piemonte secondo lo standard formativo regionale, abilita il volontario a soccorrere e trasportare persone ferite, malate o che comunque presentino problematiche di natura sanitaria. Le lezioni sono aperte a tutti i cittadini maggiorenni interessati ad apprendere le tecniche di primo soccorso e a prestare servizio di volontariato nella Pubblica Assistenza di Grignasco.

Le ore totali di formazione sono 150. Dopo una prima parte di teoria, di 50 ore, gli aspiranti volontari soccorritori saranno ammessi al tirocinio pratico protetto di altre 100 ore, durante il quale dovranno svolgere, affiancati da personale esperto, trasporti in emergenza su autoambulanza e servizi ordinari.

Gli argomenti trattati durante le lezioni riguarderanno il Sistema di emergenza urgenza 118, si impareranno i codici d’intervento, si studieranno i mezzi di soccorso e le modalità di intervento, il linguaggio radio e le comunicazioni, la gestione dell’emergenza, si imparerà a fare la rianimazione cardiopolmonare, a trattare un paziente traumatizzato e molto altro. Inoltre, all’interno dello stesso corso è prevista la formazione e l’abilitazione all’utilizzo del defibrillatore semiautomatico esterno in ambito extraospedaliero. Per informazioni e adesioni: tel. 0163411787, email: pasre@libero.it

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>