Medicina e riabilitazione sportiva, ponti per l’innovazione. Congresso a Torino

loghi-irr-fims

artrosi-ginocchio-dolore-articolazione

Torino, 6 novembre 2018 – Venerdì 16 e sabato 17 novembre avrà luogo a Torino l’edizione 2018 del convegno “Medicina Sportiva e Riabilitazione: ponti per l’innovazione”, con l’obiettivo di confrontarsi sulle più recenti innovazioni riguardanti la riabilitazione sportiva e l’ortopedia.

L’evento è patrocinato dalla FIMS (International Federation of Sports Medicine), ed è realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Torino e con la Società di Medicina Riabilitativa Interventistica.

Il congresso inizierà venerdì 16 novembre alle 16:30 con la cerimonia di apertura presso l’Aula Magna della Dental School – Lingotto alla presenza dei prof. Carossa, Direttore della Dental School, prof. Ghigo dell’Università degli Studi di Torino e del prof. Pigozzi, Rettore dell’Università degli studi “Foro Italico”.

Il convegno continuerà sabato 17 novembre dalle ore 9:30 presso l’IRR – Istituto delle Riabilitazioni Riba in corso Francia 104/3, dove interverrà Yannis Pitsiladis, Professore dell’Università di Brighton e membro della Commissione Medico Scientifica del Comitato Olimpico Internazionale (CIO).

Parteciperanno in qualità di relatori all’evento il prof. Massazza, direttore della Scuola di Specializzazione in medicina fisica e riabilitativa presso l’Università degli Studi di Torino, il dott. Ugo Riba, Presidente del Gruppo CIDIMU e molti altri nomi eminenti dell’ortopedia, della chirurgia e della riabilitazione: il prof. Pietro Fiore, docente all’Università di Bari e Presidente Simfer, il prof. Raoul Saggini dell’Università di Chieti, il dott. Stefano Respizzi dell’Istituto Clinico Humanitas IRCCS, il dott. Molino, direttore sanitario dell’Istituto delle Riabilitazioni, le dott.sse Armanda De Marchi e Simona Pozza del Gruppo CIDIMU e il prof. Marco Alessandro Minetto dell’Università degli Studi di Torino.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>