Patologie del calcio: dai traumi alla testa alle lesioni ai piedi. Convegno all’Istituto Ortopedico Rizzoli

Bologna, 17 gennaio 2020 – Uno sport molto amato e diffuso in tutto il mondo, che però spesso comporta traumi e lesioni da trattare con attenzione per poter tornare in campo in sicurezza. Si parlerà di questo venerdì 24 gennaio, presso il Centro di Ricerca dell’Istituto Ortopedico Rizzoli.

Il convegno Soccer Diseases è organizzato dalla Fondazione Carlo Rizzoli per le Scienze Motorie, presidente il professor Sandro Giannini, professore emerito dell’Università di Bologna, e vedrà la partecipazione di numerosi professionisti e noti esponenti del mondo del calcio.

“Per la prima volta tratteremo le patologie legate alla pratica del calcio nel loro insieme, dai traumi alla testa alle lesioni ai piedi – spiega il prof. Giannini – La prevenzione, la corretta diagnosi, il trattamento e una mirata riabilitazione sono elementi fondamentali per una corretta ripresa, senza mai dimenticare la collaborazione con lo staff medico delle squadre, soprattutto quando si tratta di pazienti giocatori a livello professionale”.

Al convegno parteciperanno numerosi esperti, tra cui vari specialisti dell’Istituto Ortopedico Rizzoli e dell’Università di Bologna. La tavola rotonda dedicata al rapporto tra lo staff medico e l’allenatore vedrà protagonisti gli allenatori Eugenio Fascetti, Marcello Lippi, Siniša Mihajlović e i medici sportivi Enrico Castellacci (ex medico Nazionale di Calcio), Gianni Nanni (Bologna Football Club) e Piero Volpi (Inter Football Club).

Tra i temi affrontati le problematiche legate al riscaldamento dell’atleta, l’intervento in campo in caso di infortunio, la decisione di restare e proseguire il gioco o essere sostituito in caso di trauma, l’iter dopo la prima assistenza in campo, la valutazione della guarigione di una lesione, il ruolo dell’allenatore in caso di infortunio.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *