Coronavirus in Lombardia, sale il livello di allarme in Italia. Il punto di UGL Sanità

Dott. Gianluca Giuliano

Roma, 21 febbraio 2020 – Le notizie di oggi relative ai contagi al Coronavirus riscontrati in Lombardia alzano ancora di più il livello di allarme in Italia. La UGL Sanità segue con partecipazione e preoccupazione l’evolversi della vicenda e chiede agli enti istituzionali che ogni strumento utile a circoscrivere la diffusione del virus possa essere applicato a tutela dell’intera popolazione.

“Il Ministero della Salute e le Regioni – dichiara il Segretario Nazionale della UGL Sanità Gianluca Giuliano – intervengano con la massima rapidità per garantire anche a tutti gli operatori sanitari impegnati le massime condizioni di sicurezza. L’auspicio è che venga messa in atto immediatamente qualsiasi forma di sostegno e tutela”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *