Concerto di Natale a favore della ricerca per i neonati a rischio neurologico

La Fondazione Stella Maris e il Lions Club Pisa Certosa presentano: Musica! con l’autrice Irene Grandi e i cantanti Luchi e Matteo Becucci

locandina-concerto-irene-grandiPisa, 9 dicembre 2015 – Il trio dà vita al “Musica”. La solidarietà è l’unione delle voci di un inedito trio di artisti. Parliamo dell’artista Irene Grandi che dona la il suo timbro forte e dolcissimo al concerto di Natale che, come è ormai tradizione, l’IRRCS Fondazione Stella Maris di Pisa organizza insieme al Lions Club Pisa Certosa. Con lei due eccezionali interpreti della canzone italiana, Luchi e Matteo Becucci, pronti a trasformare questo appuntamento in qualcosa di davvero prezioso. L’evento, in programma giovedì 17 dicembre alle ore 21 presso il Palazzo dei Congressi di Pisa, andrà a sostenere un programma scientifico a favore dei neonati ad elevato rischio di paralisi cerebrale.

Parliamo di Game +, il progetto di ricerca internazionale in cui è coinvolto il Laboratorio di Neurologia della prima infanzia della Fondazione Stella Maris. Si tratta di un progetto che vuole intercettare precocemente i neonati ad alto rischio di paralisi cerebrale, la disabilità fisica più comune dell’infanzia che colpisce circa 2 bambini su 1.000. Game+ inizia subito dopo la nascita, coinvolgendo genitori, parenti e il contesto ambientale in cui il bambino molto piccolo è inserito, proprio per intervenire in modo personalizzato entro il primo anno di vita, quando ancora la plasticità cerebrale è massima e ci sono margini di recupero.

Il progetto di ricerca si inserisce nelle attività di punta di Smile (Stella Maris Infant Lab for Early Intervention), il neonato Laboratorio realizzato per le famiglie dei bambini molto piccoli, che avrà ulteriore sviluppo nel nuovo Ospedale di Ricerca che la Fondazione Stella Maris si appresta a realizzare nell’area Cisanello a Pisa. La nuova struttura, oltre a riconfermare la vocazione di eccellenza nell’assistenza e nella ricerca dell’Istituto, sarà costruita a misura di bambino.

E proprio il sorriso luminoso di Irene Grandi, artista sensibile al nobile impegno di aiuto alla ricerca che migliora la vita di tanti bambini, farà da catalizzatore in questo straordinario spettacolo. Con lei due artisti di prima grandezza: Lucia Carmigiani in arte Luchi, giovane e promettente cantautrice pisana e Matteo Becucci, confermato interprete della musica italiana ora al suo quarto album e celebre per la sua vittoria a XFactor 2009 in un’indimenticabile finale al cardiopalmo. Il concerto vuole essere una riflessione intima, delicata, un dialogo intenso con lo spettatore, fatto di una policromia musicale, un inno alla gioia e alla bellezza del dono, quello discreto, sussurrato, ma intenso come lo è la vita migliorata di tanti neonati a rischio di disabilità neurologiche.

“Siamo in un momento importante per la storia della Fondazione Stella Maris che si appresta a realizzare il nuovo ospedale che darà ulteriore impulso alla ricerca scientifica per i bambini e gli adolescenti con gravi disabilità – spiega Giuliano Maffei, Presidente dell’Istituto – Questo concerto che ribadisce e sottolinea l’adesione ai valori su cui si fonda la Stella Maris, è la testimonianza più calda e diretta della solidarietà e dell’amore che avvolge questo istituto che ha fatto della cura delle gravi disabilità neuropsichiatriche dell’età evolutiva la sua principale missione. Ringrazio Irene Grandi per il suo sostegno, la sua vicinanza, la condivisione di quanto viviamo ogni giorno, che troverà espressione artistica nel suo concerto. Ringrazio anche il Lions Club Pisa Certosa da sempre a noi vicino e ringrazio di cuore i genitori e i piccoli ospiti della Stella Maris, la città e quanti parteciperanno all’evento. A tutti i più armoniosi e affettuosi Auguri di Buon Natale ed anche quelli per un sereno 2016”.

“Da sempre il Lions è in prima linea nell’aiuto a chi ne ha bisogno – dice Maria Luisa Ceccarelli Lemut, Presidente del Lions Club Pisa Certosa –, Il nostro motto è WE SERVE ed il Lions Pisa Certosa ha trovato una sponda meravigliosa nella Stella Maris per applicare nella loro pienezza queste due semplici parole. L’organizzazione di questo prestigioso evento cittadino in favore di un importante progetto come è il sostegno a Game+, ci riempie di soddisfazione e di speranza per un futuro dove la cultura lionistica dell’aiuto e della solidarietà diventi parte integrante nella vita dei pisani”.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *