AIDS, Croce Rossa: “Giovani poco consapevoli dei rischi”

logo-croce-rossa-italiana-cri

coppia-ragazzi-scale

Roma, 30 novembre 2017 – #Amabeneamasano, è il claim della campagna proposta dalla Croce Rossa Italiana in occasione del 1° dicembre, Giornata Mondiale per la lotta all’AIDS, che proseguirà fino a luglio 2018.

Tantissime le attività proposte in occasione di questa ricorrenza su tutto il territorio nazionale per tenere accesi i riflettori su questa patologia di cui oggi si parla sempre meno, nonostante la popolazione italiana conti circa 130.000 persone sieropositive, che continuano ad aumentare ogni anno al ritmo di poco meno di 4mila nuove diagnosi: un contagio ogni due ore.

Nel corso del 2017 sono state 180 le attività organizzate da Croce Rossa Italiana specificatamente sull’educazione alla sessualità, in cui sono stati distribuiti oltre 15.578 condom. Si tratta quindi di una delle tante iniziative che coinvolgono attivamente durante l’anno gli oltre 40.000 giovani volontari della Croce Rossa Italiana (tutti in età compresa tra i 14 e 32 anni), che proprio in queste settimane si riuniranno in occasione degli Stati Generali della Gioventù, in programma a Milano dall’8 al 10 dicembre.

Dalla salute all’inclusione sociale, dalla prevenzione delle emergenze alla diffusione di principi e valori umanitari, tante saranno le tematiche che verranno trattate nella tre giorni di Milano, appuntamento all’insegna dell’innovazione, della partecipazione e della responsabilità che ciascun giovane ha nei confronti della comunità in cui agisce.

Grazie ad una partnership esclusiva con Topitalia, che proseguirà anche nel 2018, durante tutte le attività inerenti alla prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili verranno distribuiti gratuitamente preservativi Love Match maschili e femminili, materiali informativi e kit didattici, coadiuvati anche da wall-selfie per condividere sui social la propria adesione alla campagna di sensibilizzazione.

Love Match si impegna a promuovere la diffusione dei comportamenti sessuali protetti, regalando alla persona, la cui foto sui social riceverà più like, una fornitura gratuita di preservativi per un anno (pari a 240 pezzi).

Alcune piazze italiane daranno inoltre la possibilità di effettuare gratuitamente dei test salivari rapidi per l’HIV. Il Comitato Area Metropolitana di Roma in particolare distribuirà test rapidi per HIV in contesti frequentati da fasce di popolazione particolarmente a rischio quali sex workerse tossicodipendenti.

“Alcune conquiste mediche – ha detto il Vice Presidente della CRI Gabriele Bellocchi – hanno fatto abbassare l’attenzione della popolazione riguardo ad alcune malattie, ma il virus dell’HIV non è affatto sconfitto e altre patologie, legate alla sfera sessuale, sono addirittura in aumento. I giovani sono meno informati e meno consapevoli dei rischi, rispetto a 20 anni fa. Il web ci ha consentito di avere l’informazione a portata di mano, ma allo stesso tempo non ci ha dotato di un ‘codice della rete’ per discernere tra corretta informazione e bufale”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>