Trieste Next 2017. Un mare di scienza al Salone Europeo della Ricerca Scientifica

logo-trieste-next-2017

Trieste, 12 settembre 2017 – Con la conferenza stampa di oggi, inizia ufficialmente il conto alla rovescia per l’edizione 2017 di Trieste Next. Il tema di quest’anno sarà il mare. Biologia marina, pesca sostenibile, ingegneria navale d’avanguardia, alimentazione, professioni del futuro legate a questa importante risorsa. E ancora, innalzamento dei mari, ricerca in Antartide e molto altro: tutti questi sono i temi che verranno affrontati dal 21 al 23 settembre grazie al sostegno degli istituti di ricerca che costituiscono il cuore del “Sistema Trieste Città della Conoscenza”.

Promotori dell’edizione 2017 sono il Comune di Trieste, l’Università di Trieste, VeneziePost, AREA Science Park, l’Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale – OGS, la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati – SISSA. Co-promotori sono la Regione Friuli Venezia Giulia e la Camera di Commercio Venezia Giulia. Con il contributo di Fondazione CRTrieste, la partnership di Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, EuroBioHighTech, Fincantieri e mareFVG e la media partnership di Egea e Il Piccolo.

Grande risalto avrà inoltre quest’anno “Trieste Capitale Europea della Scienza 2020”. Il 21 settembre si terrà infatti la conferenza “Verso Trieste Capitale Europea della Scienza” che offrirà al pubblico alcune anticipazioni sul processo che porterà la città a ospitare nel 2020 l’EuroScience Open Forum (ESOF).

Il calendario completo della manifestazione è disponibile sul sito di Trieste Next, insieme alla lista completa dei relatori con le relative biografie.

I TEMI E I PERSONAGGI PRINCIPALI
Come annunciato oggi alla conferenza stampa, tra gli ospiti di spicco della manifestazione ci sarà Antonio Lazcano, celebre biologo messicano che racconterà il luogo simbolo per lo studio dell’evoluzione della vita, le Galapagos (conosciute anche come “Las Encantadas”), attraverso gli scritti dello scienziato Charles Darwin e dello scrittore Hermann Melville (l’autore di Moby Dick).

Sandra Savaglio, astrofisica che si è meritata una copertina su TIME, da anni impegnata anche sul fronte delle pari opportunità nelle professioni scientifiche, terrà un intervento su “donne e scienza” insieme a Eliana Liotta, giornalista e autrice dei bestseller La dieta Smartfood e Il bene delle donne (Rizzoli) e Maria Cristina Pedicchio, presidente OGS.

Dominick Salvatore, economista statunitense di origini italiane, famoso anche per la sua opera di divulgazione, parlerà invece di crescita sostenibile ed economia globalizzata in un dialogo con Zeno D’Agostino, presidente Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, Andrea Illy, presidente illycaffè, e Gianpietro Benedetti, presidente e amministratore delegato Danieli Group. Massimo Sideri, direttore di Corriere Innovazione e autore de La sindrome di Eustachio, dialogherà con il rettore dell’Università di Trieste Maurizio Fermeglia, sul tema “Dall’aliscafo allo spazio: l’innovazione made in Italy che non ti aspetti”.

E ancora: l’archistar Mario Cucinella, che curerà il Padiglione Italia della Biennale Architettura 2018 dialogherà con il direttore de Il Piccolo Enzo D’Antona; Laura Steindler, ricercatrice di Microbiologia e Biologia marina all’Università di Haifa; Wolfgang Proβ, docente emerito di Letterature comparate dell’Università di Berna, specializzato in ricerche sulla relazione tra letteratura e pensiero sociale e scientifico fra Seicento e Ottocento; Mike Maric, campione mondiale di apnea e coach di Federica Pellegrini.

Il festival si apre ufficialmente giovedì mattina, alle 9.30, con una cerimonia nell’Area Talk di Piazza Unità d’Italia, alla presenza di Angela Brandi, Assessore all’Educazione, scuola, università, e ricerca del Comune di Trieste, Maurizio Fermeglia, Rettore dell’Università di Trieste, Antonio Maconi, Direttore di Trieste Next, Sergio Paoletti, Presidente di AREA Science Park, Maria Cristina Pedicchio, Presidente di OGS e Stefano Ruffo, Direttore della SISSA.

Appuntamento attesissimo è anche quello con la OGS Explora, la nave di ricerca protagonista di molte campagne antartiche, che resterà attraccata di fronte a Piazza Unità d’Italia per tutta la durata della manifestazione. Sarà visitabile gratuitamente da tutti previa prenotazione online.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>