Spugne antartiche e microrganismi: possibili interazioni ecologiche fra batteri e poriferi. Studio UniMessina

Messina, 9 gennaio 2020 – I risultati di uno studio a cui ha partecipato, in qualità di primo autore, la dott.ssa Serena Savoca (dottoranda in Biologia Applicata e Medicina Sperimentale del Dipartimento CHIBIOFARAM dell’Ateneo peloritano) sono stati pubblicati su “Scientific Reports”, rivista multidisciplinare online ad accesso aperto del gruppo “Nature”.

Dott.ssa Serena Savoca

La ricerca, intitolata “Antarctic sponges from the Terra Nova Bay (Ross Sea) host a diversified bacterial community”, è stata svolta in collaborazione con la dott.ssa Angelina Lo Giudice (Istituto di Scienze Polari – ISP del CNR di Messina) e con la prof.ssa Nancy Spanò (afferente al Dipartimento BIOMORF), ed è stata condotta sulla comunità batterica coltivabile associata a 14 specie di poriferi antartici, provenienti da Baia Terra Nova (Mare di Ross).

Lo scopo dello studio è stato quello di ampliare le conoscenze ancora frammentarie circa le interazioni spugne-microrganismi. Le differenze significative, riscontrate nella composizione della comunità batterica, fra le diverse specie di spugne nonché tra i diversi siti di campionamento, sottolineano una possibile “host- and site-specificity”. Pertanto la ricerca ha contribuito a supportare l’ipotesi dell’esistenza di specifiche interazioni ecologiche fra batteri e poriferi.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *