Il Centro Regionale di Riferimento Antidoti del S. Anna fornisce il farmaco per infezione di rabbia all’ospedale di Jesi

logo-aou-ferrara

img_1406

Dott.ssa Angela Ricci Frabattista (in piedi), Responsabile Centro Antidoti RER e Scorta Nazionale Antidoti R 08; dott.ssa Paola Scanavacca, Direttore Dipartimento Farmaceutico Interaziendale

Ferrara, 5 ottobre 2016 – Ancora una volta il Centro di Riferimento Antidoti della Regione Emilia-Romagna con sede a Ferrara contribuisce a salvare un paziente. L’1 ottobre scorso il Centro (che ha sede presso la Farmacia Ospedaliera dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara), ha fornito tempestivamente l’antidoto per sospetta infezione di rabbia.

I fatti sono avvenuti nell’Ospedale di Jesi, Azienda “ASUR Area Vasta Marche n 2” dove, presso il Pronto Soccorso è giunto un paziente morso su un dito della mano sinistra da un ratto affetto da rabbia.

Al paziente sono state quindi somministrate due fiale di immunoglobulina umana antirabbia fornite dal Centro di Riferimento Antidoti di Ferrara, unica sede che ha in dotazione tale antidoto in Emilia-Romagna. La somministrazione deve avvenire entro 4-6 ore pertanto, dopo una ricerca di Ospedali che disponessero di tale antidoto, il farmaco è stato prelevato a Ferrara da un mezzo inviato direttamente dall’Ospedale di Jesi. Il paziente è fuori pericolo.

Obiettivo del Centro è proprio quello di garantire una pronta disponibilità di antidoti anche di difficile reperibilità in caso di emergenza e non solo a livello regionale. Questo è reso possibile grazie al prezioso supporto della rete regionale e del Portale Antidoti, una piattaforma web liberamente consultabile nella quale sono visibili e aggiornate le scorte di antidoti presenti presso il Centro di Riferimento e nelle altre strutture regionali appartenenti alla Rete.

fonte: ufficio stampa (foto del Servizio Audiovisivi dell’AOU di Ferrara)

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *