Gli infermieri tra gli artefici delle migliorie all’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico

logo-nursind

I passaggi sotterranei del Presidio Fatebenefratelli e Oftalmico, utilizzati anche per spostare i pazienti tra i vari padiglioni della struttura, sono in cattivo stato di manutenzione e non garantiscono le condizioni di sicurezza e salubrità necessarie per i degenti e per i dipendenti. Dopo l’intervento del Sindacato NurSind, l’ASST Fatebenefratelli Sacco ha iniziato i primi lavori di miglioria

Milano, 19 settembre 2017 – Una vittoria per tutti, lavoratori e soprattutto pazienti. Proprio in questi giorni il Direttore Organizzazione e Risorse Umane e Relazioni Sindacali dell’ASST Fatebenefratelli Sacco ha comunicato, con una nota ufficiale, che sono stati presi i primi provvedimenti per sanare diverse problematiche che riguardano la sicurezza e il decoro della struttura ospedaliera.

L’emergenza del cattivo stato delle vie di circolazione e di collegamento del Fatebenefratelli, nonché di alcuni locali adibiti a spogliatoio, era stata comunicata agli uffici competenti proprio dagli infermieri del NurSind, il Sindacato delle professioni Infermieristiche, sostenuti dal Personale Sanitario attraverso una raccolta firme.
In particolare il Sindacato aveva posto l’accento sulle pessime condizioni degli spogliatoi ubicati nei sotterranei della Palazzina Oftalmico e dei percorsi dell’intero nosocomio.

“L’aspetto più grave, ed è quello per il quale ci siamo attivati con maggiore forza, è che questi passaggi sotterranei vengono utilizzati sia per il trasporto intraospedaliero dei pazienti, ai quali viene evitata l’esposizione alle intemperie, sia dal personale che deve raggiungere gli spogliatoi o recarsi alla mensa aziendale – dichiara Rosario Pagana, Responsabile Aziendale NurSind ASST Fatebenefratelli Sacco – I pavimenti e le pareti di tali passaggi sono sconnessi, umidi e di certo non garantiscono quelle condizioni di sicurezza e salubrità necessarie non solo per i lavoratori, ma in particolare modo per i pazienti. Occorre evitare che questi ambienti diventino malsani e poco sicuri.  Fortunatamente, a seguito delle nostre segnalazioni, qualcosa si è mosso. E’ un grande risultato per la sanità di Milano”.

L’impegno della struttura sanitaria
“Si comunica che sono stati stimati i costi necessari per eseguire le opere di manutenzione volte a sanare le problematiche evidenziate – riporta la nota del dirigente della ASST Fatebenfratelli Sacco inviata al NurSind Aziendale – Tali stime … sono state trasmesse alla Direzione Strategica e verranno inserite nella prossima programmazione, in relazione alle risorse che Regione Lombardia assegnerà alla ASST”.

Intanto, in attesa dei lavori per la riqualificazione dei percorsi, la direzione ha comunicato che sono in corso lavori di manutenzione ordinaria negli spogliatoi e che verranno installati, così come è avvenuto precedentemente presso gli spogliatoi del Presidio Ospedaliero Macedonio Melloni, un apparecchio telefonico collegato alla portineria da utilizzare in caso di necessità e lampade di emergenza in prossimità delle uscite di sicurezza. Inoltre, è previsto l’inserimento di un varco elettronico per l’ingresso, attraverso l’installazione di una elettro-serratura controllata da lettori badge.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>