Erotica bulimia

uomo-letto-gigolòDesidero riflettere sul complesso tema del “dongiovannismo”, provando a delinearne alcuni tratti.
Don Giovanni, personaggio leggendario della letteratura e interprete dell’immaturità affettiva, è divenuto nel tempo il simbolo della libertà sessuale, dell’infedeltà coniugale e dell’amore che, alla profondità del rapporto, preferisce l’intensità del momento. Per la psicologia dinamica, Don Giovanni è l’espressione di un’ipersessualità, figura che insegue continui successi erotici pur di contrastare sentimenti d’inferiorità.

Egli non nutre realmente interesse per le donne, ma le utilizza per soddisfare un proprio bisogno di tipo narcisistico. Don Giovanni non s’innamorerebbe mai, seducendo e abbandonando di continuo le proprie amanti, appaga il suo piacere di ingannare e di umiliare. È l’atleta dell’alcova, vittima della sua stessa ossessione di sedurre, insicuro e spaventato dalla donna.
Dietro la sua persona si nasconde, spesso in modo comico, un individuo insicuro, che cerca disperatamente la propria identità, attraverso conferme continue, basate sul successo e sulla conquista.

Si assiste, in molti casi, a una “bulimia erotica”, fondata sulla superficialità dei rapporti, che conduce all’aridità sentimentale e alla solitudine. La reiterazione del gesto servirà soprattutto a verificare il proprio potere e a confermare la propria esistenza.
Si aggiunga, a completamento del quadro, che esistono donne che prediligono uomini del genere, convinte, a causa di proprie patologie, ragioni o interessi, d’essere capaci di condurlo all’innamoramento e alla “redenzione”.
Le relazioni che ne discendono saranno cariche di trappole, di dissimulazioni e di sofferenze.

Roberto Perrotti

Roberto Perrotti

Psicanalista. Responsabile Diagnosi e Clinica Psicologica UOSM Puglianello ASL BN 1. Giornalista e scrittore. Autore Gruppo Editoriale Guida

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>