Tumore del pancreas, arrivare il prima possibile alla diagnosi. Campagna di informazione IFO

logo-ire-isg-ifo

istituto-tumori-regina-elena-3

Roma, 21 novembre 2019 – “Facciamo Luce sul Tumore al Pancreas”, l’evento promosso oggi in Italia dall’Associazione Nastro Viola, inizia all’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena (IRE) con l’illuminazione di viola della sfera scultorea all’ingresso principale degli Istituti, la video intervista “vero o falso” a Gian Luca Grazi, Direttore della Chirurgia Epato bilio pancreatica IRE, per sfatare le false verità e far emergere informazioni importanti sulla malattia; novità su recenti studi riguardo terapie mediche; consulti telefonici a pazienti e cittadini domani al numero 06 52665399.

Ogni anno in Italia oltre 13.000 persone vengono colpite da tumore al pancreas e, da recenti studi, sembra che il numero sia destinato a crescere. Circa il 70% di questi tumori si sviluppa nella testa dell’organo e viene diagnosticato quando la malattia è già a uno stadio avanzato.

Gli IFO sono impegnati sulla diagnosi, cura e ricerca di nuove terapie. Proprio di recente uno studio firmato da un team dell’Unità Operativa di Immunologia e Immunoterapia dei tumori IRE ha permesso di identificare e validare, a livello preclinico, una nuova terapia mirata per un sottogruppo di pazienti con tumore del pancreas dipendente dall’oncogene K-RAS. L’Associazione Nastro Viola supporta il progetto di ricerca scientifica del team del Regina Elena diretto da Luca Cardone, per l’applicazione clinica in tempi rapidi.

“L’intervento chirurgico è l’unica terapia potenzialmente curativa per le persone con carcinoma al pancreas purtroppo meno del 20% dei pazienti risulta idoneo all’operazione – sottolinea Gian Luca Grazi – Siamo tra i primi in Italia a testare l’uso della robotica nelle patologie epatobiliopancreatiche, un settore su cui intendiamo investire molto. Fermo restando l’importanza di arrivare prima possibile alla diagnosi”.

La campagna di informazione IFO ha lo scopo di aumentare la consapevolezza delle persone in merito a questa problematica, migliorare le conoscenze sui sintomi precoci e promuovere una maggiore attenzione sul tema.

Guarda il VIDEO “Vero o Falso”: https://www.youtube.com/watch?v=uhtqhXPhq3w

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *