Prevenzione e innovazione in oncologia, un motorhome a Ferrara

logo-aou-ferrara

medici-dottoresse-stetoscopi

Ferrara, 25 giugno 2018 – Ultimo giorno, martedì 26 giugno, del “Festival della prevenzione e innovazione in oncologia” che si svolge, in largo Castello.

Un motorhome, cioè un pullman, dal 24 al 26 giugno in Largo Castello, è stato messo a disposizione dall’AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica), per fornire consigli e informazioni sulla prevenzione, sull’innovazione terapeutica e sui progressi della ricerca in campo oncologico, in collaborazione con i medici del Reparto di Oncologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara.

Nella giornata di martedì 26 giugno, si parte con l’intervento Prevenzione “Giochiamo d’Anticipo” di Antonio Frassoldati. A seguire, Prevenzione e Fumo (Doriana Beltrami); Ereditarietà e tumori (Marcella Neri); Percorsi di prevenzione alimentare (Petra Bonazzi, Enrica Fabbri); Vaccinazione e screening per i tumori della cervice (Aldo de Togni, Caterina Palmonari); Neoplasie mammarie: Prevenzione e screening (Antonio Frassoldati); Tumori del colon: prevenzione e diagnosi precoce (Stefano Ferretti); La Prevenzione del Melanoma (Monica Corazza).

Dalle ore 18.00 alle 19.00 si svolgerà la Camminata della Salute: “Nordic walking in Centro Storico”, in collaborazione con Uisp.

A Ferrara, durante il “Festival della prevenzione e innovazione in oncologia”, saranno raccolti sondaggi conoscitivi e saranno distribuiti ai cittadini opuscoli sulle principali regole della prevenzione oncologica e sulle nuove armi in grado di sconfiggere la malattia o di migliorare la sopravvivenza in modo significativo.

Sono invitati a partecipare le associazioni dei pazienti, i familiari e i cittadini di tutte le età.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *