Firenze sarà la sede del Chief, il forum internazionale degli ospedali pediatrici

logo-meyer

chief

Firenze, 2 maggio 2017 – Nel 2019 sarà Firenze la sede del Children’s Hospital’s International Executive Forum, l’incontro che, ogni anno, vede riuniti intorno allo stesso tavolo i direttori generali dei più prestigiosi ospedali pediatrici del mondo.

La candidatura del capoluogo toscano, lanciata dal Direttore generale del Meyer Alberto Zanobini, è stata approvata questa mattina nel corso di un meeting a Shangai: la scelta rappresenta un importante riconoscimento per il ruolo del pediatrico fiorentino, sempre più attivo nello scenario internazionale. A Shangai sono infatti presenti 24 direttori generali, tra cui i vertici di realtà ospedaliere statunitensi associate con le più prestigiose università: Harvard, Stanford e Yale. Una rappresentanza che non si limita all’America, ma coinvolge anche altri paesi e continenti: dall’Australia alla Cina, dal Canada all’Europa.

Il Meyer è, al momento, l’unico pediatrico italiano a far parte di questo network internazionale, il cui scopo è quello di promuovere una collaborazione tra le principali e più avanzate realtà pediatriche del mondo. Un dialogo che riguarda le tematiche degli ospedali a 360 gradi: dall’innovazione nelle cure al miglioramento della qualità e della sicurezza, dalla considerazione del vissuto del paziente in ospedale alla tecnologia, passando per la formazione e la ricerca.

Il prossimo anno, l’appuntamento che disegna le strategie della pediatria a livello globale si terrà a Washington DC. L’appuntamento, a Firenze nel maggio del 2019.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>