Epilessia: il miglior poster al congresso di Neurologia di Venezia al ricercatore Tommaso Bocci dell’AOU pisana

logo-aou-pisana

tommaso-bocci-aou-pisana

Dott. Tommaso Bocci

Pisa, 2 novembre 2016 – Al XLVII congresso nazionale della Società italiana di Neurologia tenutosi recentemente a Venezia, il premio come “Miglior contributo poster sull’epilessia” è stato assegnato al dott. Tommaso Bocci, assegnista della sezione dipartimentale di Neurofisiopatologia dell’Aou pisana diretta dal prof. Ferdinando Sartucci.

Lo studio completamente ‘made in Pisa’ – dal titolo: “Altered recovery from inhibitory repetitive transcranial magnetic stimulation (rTMS) in subjects with photosensitive epilepsy” – è stato condotto con il contributo anche dell’Istituto di Neuroscienze del Cnr di Pisa e delle Unità di Neuroscienze dell’Università di Siena, e pubblicato recentemente a ottobre sulla prestigiosa rivista mondiale di neurofisiologia clinica, Clinical Neurophysiology.

Questo riconoscimento giunge a coronamento di un impegno pluridecennale nello studio dei processi visivi e della stimolazione magnetica transcranica ripetitiva, nota come rTMS, che va ad agire sui meccanismi di eccitabilità neuronale encefalici, come provato da numerose pubblicazioni su riviste ‘peer review’ riguardanti il sistema visivo e condotte nella Sezione da parte del gruppo della neurofisiopatologia pisana a partire dalla fine degli anni ‘80.

In sintesi è stato provato per la prima volta un ruolo del corpo calloso nella insorgenza di crisi nell’epilessia fotosensibile, aprendo la strada a nuove vie per interventi preventivi e terapeutici in questa patologia, valida alternativa assolutamente scevra di rischi e a bassissimo costo rispetto alle altre tecniche di stimolazione e alla valutazione di nuove terapie mediche.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *