Città della Salute e della Ricerca, innovativo modello integrato in rete a Milano

Milano, 11 febbraio 2020 – “Finalmente si parte con la realizzazione del progetto Città della Salute e della Ricerca in cui siamo coinvolti. Ciò consentirà un futuro certo all’Istituto dei Tumori e al nostro Istituto – dice il dott. Andrea Gambini, Presidente della Fondazione I.R.C.C.S. Istituto Neurologico Carlo Besta – e creerà un innovativo modello integrato in rete che consentirà di fornire continuità. Ci saranno anche nuovi spazi concertati con università e industrie e aree dedicate ai pazienti e alle loro famiglie: sarà un modo diverso di ottimizzare il networking scientifico già attivo sul territorio nazionale”.

Alla cerimonia svoltasi il 10 febbraio a Palazzo Lombardia erano presenti il Presidente di Regione Lombardia Fontana, l’assessore al welfare Gallera, Andrea Urbani, direttore generale della programmazione sanitaria del Ministero della Salute, il presidente della Fondazione I.R.C.C.S. Istituto Neurologico Carlo Besta e Marco Votta, presidente della Fondazione I.R.C.C.S. Istituto Nazionale dei Tumori, il presidente del Consorzio concessionario CISAR, Matteo Uggetti, il direttore generale di Infrastrutture Lombarde (ILspa) Filippo Bongiovanni, il Sindaco della città di Sesto San Giovanni, Roberto di Stefano, i direttori generali e i direttori scientifici dei due I.R.C.C.S.

“Quello di oggi è un passo importante che rappresenta l’inizio di una fase progettuale e realizzativa che unirà con concretezza due eccellenze della cura e della ricerca lombarde verso la creazione di un hub di assoluta caratura internazionale”, ha dichiarato il presidente Fontana.

L’Istituto Besta si distingue a livello nazionale ed internazionale per la sua specificità: è un IRCCS – Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico – monotematico, di natura pubblica la cui mission è di svolgere attività di ricerca e cura nel campo biomedico delle neuroscienze integrando la sua attività assistenziale con quella della ricerca traslazionale.

È una Fondazione di partecipazione e i suoi fondatori ovvero il Ministero della Salute, Regione Lombardia, Fondazione Mariani e il Comune di Milano hanno in seno al Consiglio di Amministrazione una specifica rappresentanza.

L’Istituto Besta si occupa di patologie neurologiche e neurochirurgiche ad alta complessità. Svolge attività di Ricerca, Assistenza e Formazione integrata, multidimensionale, multiscala, multidisciplinare e ad alto contenuto tecnologico. Coordina diversi progetti di ricerca nazionali, europei e internazionali.

Tra i Dipartimenti gestionali ci sono quelli in neuroscienze cliniche, pediatriche, neurochirurgia. È sede del Besta Neurosim Center, il primo centro per la simulazione e il training neurochirurgico in Europa e il più equipaggiato al mondo per quanto riguarda simulatori neurochirurgici all’avanguardia e la formazione ed aggiornamento professionale dei neurochirurghi.

“È Centro di Riferimento nazionale per diverse patologie e fa parte degli ERN della Commissione europea – dice il dott. Fabrizio Tagliavini, direttore scientifico – È capofila della Rete Neurologica italiana degli IRCCS istituita dal Ministero della Salute. La Rete IRCCS delle Neuroscienze e della Neuroriabilitazione è il più grande network di ricerca italiano d’ambito, per stimolare la collaborazione tra gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) con progetti di Neuroimaging, Genomica, Neuroimmunologia e Tele-Neuroriabilitazione ispirati ai principi dell’innovazione, integrazione e complementarietà degli IRCCS”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *