Una domenica di “Sollievo” al Gemelli

logo-gemelli-def

Si è celebrata oggi, domenica 31 maggio, al Policlinico A. Gemelli e in 190 strutture sanitarie italiane la XIV Giornata Nazionale del Sollievo promossa dal Ministero della Salute, dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, dalla Fondazione Nazionale “Gigi Ghirotti”, con il neopresidente Emilio Carelli. La Giornata di festa e di riflessione sule tema dell’affrancamento dal dolore fisico, morale, piscologico e spirituale che accompagna la malattia soprattutto oncologica è sostenuta anche dall’Ufficio Nazionale per la Pastorale della Salute della CEI

AG1_6692Roma, 31 maggio 2015 – Al Policlinico Universitario “Agostino Gemelli” come in altri 190 ospedali italiani oggi per i malati è la domenica del “Sollievo”. Una Giornata, la quattordicesima, davvero particolare per tutta la comunità del Gemelli dove tanti amici, soprattutto artisti e volti noti del mondo dello spettacolo, nella hall del Policlinico hanno trascorso insieme ai degenti, ai loro familiari e personale sanitario dell’ospedale momenti di spensieratezza, ma anche riflessione sui temi dell’affrancamento dal doloro fisico e morale. È questo il cuore della Giornata nazionale del Sollievo, promossa dalla Fondazione nazionale Gigi Ghirotti con il patrocinio del Ministero della Salute e della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e con il sostegno della Pastorale della Salute della CEI.

AG1_6464Davvero tanti sono gli artisti e i volti nomi che, anche grazie alla generosità di Carlo Principini, direttore artistico Publispei, presente alla Giornata, si stanno avvicendando nella hall del Gemelli dove si svolge la manifestazione principale: Milly Carlucci, Fabrizio Frizzi, Paola Saluzzi, Francesco Giorgino, Roberto Giacobbo, Rosanna e Lino Banfi, i Ricchi e Poveri, Edoardo Vianello, i Cugini di Campagna, Rosanna Vaudetti, Michele Gammino, Little Tony Family, Pino Strabioli.

AG1_6652Alle ore 11.00, momento centrale della mattinata la premiazione delle scuole vincitrici della IX edizione del Concorso “Un ospedale con più sollievo”, abbinato alla Giornata del Sollievo, introdotto dal giornalista Emilio Carelli, neo presidente della Fondazione Ghirotti, insieme a Numa Cellini, già ordinario di Radioterapia all’Università Cattolica e Presidente esecutivo della Fondazione Ghirotti.

Ad animare la Giornata accanto agli artisti medici, operatori sanitari, studenti e volontari della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica di Roma e del Policlinico Gemelli, in particolare dell’UOC di Radioterapia e dal centro Gemelli ART, diretti dal professor Vincenzo Valentini per sostenere questa iniziativa di alto valore sociale, ma soprattutto per stare accanto ai malati ricoverati in ospedale.

AG1_6393Alla manifestazione del Gemelli hanno partecipato Mons. Lorenzo Leuzzi, vescovo ausiliare di Roma delegato per la Pastorale universitaria e sanitaria, Don Carmine Arice, direttore dell’Ufficio nazionale per la Pastorale della Sanità della CEI, e Marina Principe, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

Per il Policlinico A. Gemelli e l’Università Cattolica del Sacro Cuore sono intervenuti il dott. Giovanni Raimondi, il Preside di Medicina e chirurgia Rocco Bellantone e il Direttore della sede di Roma della Cattolica Fabrizio Vicentini.

A conclusione della Giornata, ha avuto luogo la S. Messa officiata da S.E. Card. Edoardo Menichelli, Arcivescovo di Ancona-Osimo e Assistente Ecclesiastico dell’AMCI (Associazione Medici Cattolici Italiani), concelebrata da S.E. Mons. Claudio Giuliodori, Assistente Ecclesiastico Generale dell’Università Cattolica.

AG1_6729Il 9° concorso “Un ospedale con più Sollievo”, premi e menzioni a scuole e studenti di Roma, Lazio, Puglia, Campania e Calabria
Numerose sono state le scuole delle Regioni italiane che hanno partecipato con grande impegno e qualità al Concorso “Un ospedale con più Sollievo” patrocinato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dal Ministero della Salute, e promosso dalla Fondazione “Gigi Ghirotti”, dall’Associazione professionale Cattolica Italiana di Docenti, Dirigenti e Formatori (UCIIM), dalla Fondazione Alessandra Bisceglia, in collaborazione con l’Università Cattolica di Roma e il Policlinico “Agostino Gemelli”, l’Associazione Culturale Attilio Romanini, l’Associazione Italiana Infermieri di Radioterapia Oncologica (AIIRO) e Miur – Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione e con il sostegno dell’Ufficio Nazionale per la Pastorale della Salute.

Il concorso riservato agli alunni dell’ultimo anno delle classi della scuola dell’infanzia, della quinta classe della scuola primaria, della terza classe della scuola secondaria di primo grado, delle classi del primo biennio della scuola superiore, delle classi delle sezioni ospedaliere di ogni ordine e grado e dei corsi di laurea triennale e specialistica che consisteva nella realizzazione di un plastico o poster, di un prodotto iconografico, di un testo, di un videoclip e di una ricerca sul tema del Sollievo.

AG1_6744Ecco i vincitori
La Scuola dell’Infanzia “Milla Ricci” – Istituto Comprensivo Ponte di Nona Vecchio di Lunghezza (RM) per il miglior poster, la classe 5a C del Plesso Lambruschini dell’Istituto Comprensivo “Donati” di Roma per il migliore prodotto iconografico, la classe 3a A dell’Istituto Comprensivo “Vittorio Alfieri” di Taranto per il miglior elaborato sono le scuole vincitrici del 9° Concorso nazionale “Un Ospedale con più sollievo”.

Assegnati nell’occasione anche altri riconoscimenti di merito: il premio per il migliore videoclip, intitolato ad “Anna Maria Verna”, va alla Classe 5 a del Liceo Scientifico Istituto d’Istruzione Superiore “Enrico Fermi” di Bagnara Calabra (RC); per la sezione “Scuola ospedaliera” vince per il miglior elaborato la Scuola in Ospedale di Viale delle Acacie dell’Ospedale Pediatrico Santobono di Napoli; il premio intitolato all’autrice tv Alessandra Bisceglia per la migliore ricerca sul tema del sollievo va a Gabriele Giuliano, studente del 5° anno del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

I premi, cinque offerti dalla Fondazione Nazionale Gigi Ghirotti e uno dalla Fondazione Alessandra Bisceglia, consistono in sei borse di studio di 500 euro ciascuna.

AG2_5392Le motivazioni di premi e menzioni
Scopo del concorso è di sensibilizzare alunni, docenti e famiglie sul tema del Sollievo inteso non come la negazione definitiva del dolore fisico, ma piuttosto come sostegno sollecito ed amorevole nel dolore fisico, psicologico e spirituale al malato cronico e in evoluzione di malattia.

Per la sezione scuola dell’infanzia (miglior poster) vince la Scuola dell’Infanzia “Milla Ricci” – Istituto Comprensivo Ponte di Nona Vecchio – Lunghezza (Roma) “per aver rappresentato il sollievo con un plastico artisticamente apprezzabile, denso di significati simbolici e di messaggi di incoraggiamento per chi da malato vive il dolore aggiunto della solitudine e dell’abbandono. La forza trainante del treno, il girotondo gioioso dei bambini rappresentati nel plastico, sono espressione della solidarietà che è fondamento di un sollievo autentico e globale”.

Per la sezione 5ª classe della scuola primaria (migliore prodotto iconografico) vince la Classe 5ª C del Plesso Lambruschini dell’Istituto Comprensivo “Donati” di Roma “per aver dato rilievo alla verità che per la persona ricoverata in ospedale è possibile il superamento della condizione di grigiore e di tempo stagnante che caratterizza la malattia, grazie al calore della solidarietà, al dono di tempo, di cuore e di professionalità e alla dolcezza di un sorriso”.

AG1_6580Per la sezione scuola secondaria di primo grado (migliore elaborato) vince la 3ª dell’Istituto Comprensivo “Vittorio Alfieri” di Taranto “per aver saputo comunicare, attraverso l’uso eloquente dei colori, delle forme e della metafora, il messaggio che anche la sofferenza più profonda possa trovare nella solidarietà umana e nella fede quel sollievo che aiuta a guardare al futuro con fiducia e speranza, ritrovando la luce e il colore in sé e attorno a sé”.

Per la sezione scuola secondaria di secondo grado, vince il Premio “Anna Maria Verna” (migliore videoclip) la Classe 5ª A del Liceo Scientifico Istituto d’Istruzione Superiore “Enrico Fermi” di Bagnara Calabra (RC) “per aver saputo comunicare, attraverso un breve video, come la forza dell’amore possa aprire spiragli di luce nel cielo di una vita resa cupa e piena di ostacoli dalla malattia. Le relazioni di amore e di amicizia – rivela il video – sono vie concrete che, se percorse, restituiscono identità alla persona malata, accendono la speranza e un sorriso: l’espressione più bella e umana del sollievo”.

Per la sezione “Scuola ospedaliera”, vince (migliore elaborato) la Scuola in Ospedale di Viale delle Acacie, Ospedale Pediatrico Santobono di Napoli “per la straordinaria potenza espressiva di una storia che tocca il cuore e che si tocca con le mani per i disegni e le decorazioni a rilievo e il testo scritto anche in linguaggio Braille. La breve fiaba insegna che “quel drago” si può cavalcare e con esso sollevarsi e volare oltre la sofferenza”.

Per la sezione università, vince il premio “Alessandra Bisceglia” (migliore ricerca sul tema del sollievo) Gabriele Giuliano, studente del 5° anno del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore “per aver rilanciato l’esigenza di proteggere la dignità del malato, attraverso la narrazione di una forte e coinvolgente esperienza personale. Dal racconto emerge l’importanza di stare accanto alle persone malate e sofferenti, e di come dal rapporto profondamente umano con chi soffre possano provenire insegnamenti di amore. È questa una strada che può farsi modus vivendi e prassi di attività di cura e di assistenza per portare sollievo ad ogni persona malata, anche quando non è più possibile curarla”.

AG1_6592A Roma il “Viaggio del Sollievo”
Nella mattinata di oggi duecento studenti delle scuole superiori hanno visitato alcuni luoghi di interesse storico-sanitario di Roma: l’Ospedale Santo Spirito in Sassia, il San Giovanni Calibita Fatebenefratelli all’Isola Tiberina e il San Giovanni Addolorata. A conclusione del “Viaggio del Sollievo”, alle ore 13.00 circa, raggiungeranno il Policlinico Gemelli per partecipare alla manifestazione.

Le rose di Confagricoltura per i degenti del Gemelli
Grazie alla generosità di “Confagricoltura” sabato sono state donate rose, una per ciascun malato ricoverato nel Policlinico Gemelli. Tale dono ha un valore simbolico di prossimità verso tutte le persone sofferenti ricoverate negli ospedali italiani, proprio nel mese dedicato alla rosa.

Il numero verde del Centro di ascolto della Fondazione Ghirotti
In piena attività il Centro di ascolto della Fondazione Ghirotti con il numero verde del 800.301510 tramite il quale ogni giorno, un’équipe di psicologi specializzati, offre un servizio gratuito di sostegno, di orientamento e di ascolto ai malati oncologici e ai loro familiari sulle problematiche relative al sollievo.

La Giornata del Sollievo http://www.fondazioneghirotti.it/ è un’occasione di informazione, rispetto e ascolto delle necessità di chi soffre, dentro e fuori gli ospedali, finalizzata a dare corrette risposte al dolore. Questa Giornata, che si celebra in tutta Italia, è nata per sensibilizzare alla necessità di sollevare dal dolore in tutte le sue dimensioni – fisica, psicologica, spirituale – i malati e i loro familiari.

banner302x175_2

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>