Tutelare operatori socio-sanitari da ogni violenza. Confintesa-UGS Medici propone legge al Parlamento

logo-confintesa-ugs-medici

medici-1

Roma, 20 giugno 2018 – Presentata in Parlamento, con una conferenza stampa, una mozione promossa da Confintesa-UGS Medici per tutelare tutti gli operatori socio-sanitari da ogni forma di violenza.

“In Italia è necessario istituire, come avviene in Spagna, una giornata mondiale contro la violenza sui posti di lavoro, con particolare riferimento del settore socio-sanitario; inoltre il reato di violenza deve essere inserito nel testo unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro -T.U.S.L. – recepito dal d.lgs. 81/2008”. Lo dichiara il componente del consiglio Nazionale di UGS-Medici, la dott.ssa Marina Cannavò.

“La violenza fisica ha anche delle ripercussioni psicologiche, che non possono essere né ignorate né sminuite – continua la Psichiatra Cannavò – così come la costituzione di parte civile delle aziende deve divenire obbligatoria per legge”.

Concludendo, la dott.ssa Cannavò richiama il Parlamento al rispetto dell’art 32 della Costituzione che garantisce “la tutela della salute come fondamentale diritto dell’individuo”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>