Stabilimento di produzione sulle etichette degli alimenti, immediata la tracciabilità del prodotto

Movimento Difesa del Cittadino: “Bene reintroduzione del Governo, ma servono tempi certi”

donna-al-supermercato12 settembre 2015 – “Finalmente il Governo ha approvato una norma che ha come obiettivo chiaro quello della trasparenza per i consumatori italiani e la tutela delle aziende Made in Italy agroalimentari: parliamo della reintroduzione in etichetta dell’obbligo di indicazione di stabilimento di produzione dell’alimento”, lo afferma Silvia Biasotto, responsabile dell’area Alimentazione del Movimento Difesa del Cittadino (MDC).

Il ritardo delle istituzioni italiane è notevole: è passato circa un anno dall’entrata in applicazione della norma e l’iter, anche per la notifica all’Europa, è ancora lungo.
Il consumatore potrà così avere una informazione immediata circa la tracciabilità del prodotto in caso di allerte alimentari e potrà effettuare scelte più consapevoli scegliendo di sostenere economicamente, tramite le proprie scelte di consumo, realtà produttive locali, nazionali o di altri luoghi.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>