Oncologia, Giordano Beretta è il nuovo presidente AIOM

logo-aiom-associazione-italiana-oncologia-medica

dott-giordano-beretta-aiom

Dott. Giordano Beretta

Roma, 28 ottobre 2019 – Giordano Beretta è il nuovo Presidente dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), la più importante e rappresentativa Società Scientifica dell’oncologia italiana, che raggruppa oltre il 95% dei medici che si occupano di questa disciplina. L’elezione è avvenuta durante il XXI Congresso Nazionale della Società Scientifica che si è concluso a Roma e che ha visto la partecipazione di oltre 3.000 specialisti da tutta Italia.

Saverio Cinieri (Brindisi) è il nuovo Presidente Eletto, Massimo Di Maio (Torino) Segretario e Antonio Russo (Palermo) Tesoriere. Il dott. Beretta, milanese, nato nel 1958, dopo una lunga carriera tra Milano e Brescia, dal 2010 è Responsabile dell’USC Oncologia Medica dell’Humanitas Gavazzeni di Bergamo. Nell’ultimo biennio è stato Presidente Eletto dell’AIOM.

dott-saverio-cinieri-aiom

Dott. Saverio Cinieri

“Lavorerò intensamente affinché l’AIOM continui ad essere il punto di riferimento per tutte le persone che si occupano di oncologia, per le Istituzioni e i cittadini – afferma il neo Presidente Beretta – Nel prossimo biennio cercherò quindi di implementare quanto realizzato finora: lanceremo nuovi progetti per i neo specialisti e intensificheremo la collaborazione con le società scientifiche internazionali. Infine lavoreremo intensamente per sensibilizzare tutta la popolazione sul ruolo della prevenzione primaria e secondaria”.

Durante il XXI Congresso Nazionale di Roma è stato nominato tutto il nuovo Direttivo, in carica fino al 2021 e composto da: Ugo De Giorgi, Rita Chiari, Francesco Perrone, Nicola Silvestris, Dario Giuffrida, Nicla La Verde, Marcello Tucci, Lucia Del Mastro.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *