Innovazione, sostenibilità e partnership pubblico-privato in sanità. Convegno a Genova

logo-universita-degli-studi-di-genova

Genova, 10 marzo 2017 – La spesa sanitaria rappresenta la principale voce di spesa dei bilanci regionali. Il suo controllo è quindi una priorità per il decisore pubblico che deve, al contempo, assicurarsi che tale spesa sia in linea con le preferenze dei cittadini. La sanità è chiamata quindi a trovare soluzioni efficienti per garantire la sostenibilità del sistema sanitario, ma l’efficienza non deve andare a discapito della qualità e dell’universalità dei servizi.

Sostenibilità economica e innovazione devono quindi essere messe a sistema, in una logica di interesse collettivo, al fine di individuare nuove soluzioni che siano al contempo efficienti ed eque. L’obiettivo del convegno è proprio quello di favorire il dialogo, ed eventuali sinergie, tra tutti i soggetti istituzionali ed economici coinvolti nel settore sanitario, con la speranza che si possano porre le basi per l’individuazione di soluzioni condivise su questi temi di cruciale interesse per il futuro del nostro sistema sanitario.

Interverranno al convegno autorevoli esponenti della Regione Liguria, dell’Università di Genova, delle istituzioni locali e del settore produttivo privato.

Il Convegno rappresenta l’evento conclusivo del Corso di Perfezionamento in Economia del Farmaco e della Salute (APHEC) giunto quest’anno alla sua terza edizione.

Il Corso è attivato dal Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Genova in stretta collaborazione con Regione Liguria e varie istituzioni pubbliche e private, e in partnership con numerose aziende del farmaco che grazie al loro contributo permettono di rendere gratuita la quota di iscrizione.

Sabato 11 marzo 2017 ore 10.00
CISEF – Auditorium via Romana della Castagna, 11A canc.
Genova

2° Convegno Annuale APHEC su “Innovazione, sostenibilità e partnership pubblico-privato in sanità”

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>