Il progetto “S.O.N. Support” fa tappa a Napoli. Vendita on-line di sostanze illegali e tutela dei minori al centro dell’iniziativa

logo-ministero-istruzione+antidroga

telefono-cellulare20 ottobre 2015 – Presso la Sala Parlamentino della Camera di Commercio di Napoli, Piazza Giovanni Bovio, il 22 ottobre, alle ore 10,00 si terrà il convegno sul progetto europeo “Save Our Net (S.O.N.) Support”, promosso e realizzato dall’Istituto Superiore Carlo Urbani di Roma, in collaborazione con il Dipartimento delle Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

“Save Our Net (S.O.N.) Drug Sale and Trade under Attack, Let the Civil Society give minors a Safer Internet”, nasce nell’ambito del Prevention and Fight Programme della Commissione Europea, allo scopo di tutelare i minori che risultano, dalle ricerche effettuate, i soggetti più esposti alla minaccia della vendita on-line di sostanze stupefacenti.

La notevole dimensione che ha assunto, negli ultimi anni, la compravendita di tali sostanze su Internet, ha portato alla necessità di approfondire l’argomento e di fornire strumenti di informazione e di controllo a coloro che, giornalmente, svolgono funzioni educative, cioè i genitori e gli insegnanti.

Tra l’altro, il mercato illegale ha trovato terreno fertile in una parte nascosta del web, chiamata appunto Deep Web, apparentemente inaccessibile, dove stazionano siti non indicizzati dai motori di ricerca, ma comunque raggiungibili dall’utenza. In questo scenario, fatto di “black market” virtuali, dove si trova di tutto senza alcun tipo di controllo, l’aumento dei rischi per la salute rappresenta uno dei motivi principali perché la società civile e le Istituzioni si muovano in sinergia per contrastare il fenomeno.

“Save Our Net (S.O.N.) Support” si rivolge, pertanto, soprattutto agli educatori e sfrutta proprio la tecnologia per coinvolgerli e guidarli: una APP, per smartphone e tablet, appositamente realizzata nell’ambito del progetto, sarà, infatti, il mezzo innovativo grazie al quale trovare informazioni, consigli utili e link ai siti delle principali Istituzioni competenti in materia.

Durante l’evento verrà presentato il progetto e la campagna di sensibilizzazione, che vede come testimonial l’attore-regista Edoardo Leo, sull’esigenza sociale di salvaguardare i minori tramite l’acquisizione, da parte dei soggetti coinvolti, di maggiori conoscenze in merito. Il messaggio sarà veicolato su TV, Radio e Web.

“La rete è un’incredibile risorsa. Ma tutto ciò di negativo che succede sul web e che riguarda i minori gioca sulla nostra ‘ignoranza’, sul fatto che genitori ed educatori fanno fatica ad entrare in profondità in un mezzo che i giovani usano con una velocità e disinvoltura molte volte superiore. Perché sono educati alla tecnologia. E in quella rete si sentono senza controllo. Lì la parola ‘rete’ finisce di diventare un’opportunità, cambia significato e diventa qualcosa in cui si viene catturati. Supportare questa campagna è un modo per ricordarci che ‘per non lasciarli soli’ dobbiamo studiare, apprendere, educarci noi per educare loro. E questo è il motivo per il quale ho aderito con entusiasmo”.

Queste le parole di Edoardo Leo sulla sua partecipazione alla campagna di comunicazione che prevede, inoltre, l’organizzazione di altri incontri tra docenti, genitori e personale esperto, da tenersi presso istituti scolastici, su tutto il territorio nazionale. È in programma, infine, un convegno al completamento del progetto.

Di seguito il programma del Convegno: SONSupport_Programma_22-10-2015

Save Our Net (S.O.N.) Support
22 ottobre 2015 – ore 10.00-13.00
Sala Parlamentino – Camera di Commercio di Napoli – Piazza Giovanni Bovio

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>