Energia e ambiente PA, al via progetto ENEA per uso efficiente dei fondi

logo-enea

lampadina-energia-green

Roma, 10 aprile 2018 – L’ENEA ha attivato un apposito servizio a supporto delle amministrazioni regionali e locali interessate all’utilizzo ottimale delle risorse europee e nazionali nei settori dell’energia e dell’ambiente. L’iniziativa prevede un vero e proprio canale diretto con la Pubblica Amministrazione – PA attraverso strumenti operativi a cominciare da un help desk, attivo dal lunedì al venerdì (9.00 – 13.00), che le amministrazioni interessate possono già contattare, sia al telefono (06 36 27 28 45) che per email (es-pa.project@enea.it), per quesiti di carattere normativo e indicazioni tecniche in materia di sostenibilità, efficienza e programmazione energetica. È disponibile anche il portale espa.enea.it, con informazioni e approfondimenti e una sezione riservata alle comunicazioni e agli scambi di esperienze tra le regioni sulle attività e i risultati ottenuti nell’ambito del progetto.

Il servizio è gratuito ed è realizzato nell’ambito del progetto “Energia e Sostenibilità per la Pubblica Amministrazione” (ES-PA) dell’ENEA, finanziato dal Programma Operativo Nazionale Governance e Capacità Istituzionale (2014-2020) e gestito dall’Agenzia per la Coesione Territoriale con un budget di 9,6 milioni di euro per i prossimi cinque anni. L’iniziativa punta a rafforzare le competenze tecniche di Regioni ed Enti Locali nei settori energetico-ambientali.

“Molto spesso le amministrazioni locali non riescono a sfruttare tutti i fondi europei e nazionali disponibili e riscontrano difficoltà a pianificare politiche energetiche e di sostenibilità ambientale, che vanno dal risparmio energetico al piano di gestione dei rifiuti, fino alla messa in sicurezza antisismica. Con questo progetto l’ENEA affianca regioni e comuni, senza alcun costo per questi, per rafforzare le loro competenze tecniche e normative, mettendo a disposizione personale tecnico e oltre 50 tra prodotti e servizi operativi”, spiega Susanna Del Bufalo, coordinatrice del progetto e responsabile del Servizio Regioni ed Enti Locali dell’ENEA.

L’offerta comprende un’ampia gamma di servizi (affiancamento tecnico, realizzazione di interventi, azioni pilota e formazione) e di prodotti (software, rapporti tecnici, e linee guida) in settori chiave come: programmazione energetica regionale; sicurezza sismica; certificazione ambientale degli edifici pubblici; smart city e illuminazione intelligente; impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili; efficienza energetica e fonti rinnovabili per le PMI; economia circolare e simbiosi industriale; smart grid elettriche.

Per testare l’interesse verso prodotti e servizi ES-PA, l’ENEA inoltre ha predisposto un questionario inviato alle regioni e a tutte le altre amministrazioni locali per adeguare la sua offerta alle diverse esigenze.

“Il pacchetto Ue Clima-Energia 2030 e la Strategia Energetica Nazionale – sottolinea la coordinatrice del progetto Susanna Del Bufalo – definiscono obiettivi di medio termine anche a livello di singole regioni. Ed è per questo che risulta determinante una pianificazione territoriale su energia e ambiente che armonizzi gli interventi su scala regionale e locale con gli obiettivi nazionali”.

Nelle attività di programmazione energetica, ad esempio, l’ENEA è in grado di supportare i governi regionali su: sviluppo del bilancio energetico regionale; azioni di efficientamento energetico degli edifici pubblici con un manuale per la diagnosi energetica e l’affiancamento sul campo dei tecnici; catasto energetico unico regionale degli edifici istituito dall’ENEA, che integra quelli degli Attestati di Prestazione Energetica (APE) e degli Impianti Termici degli edifici e consente di individuare le zone con maggiore necessità di interventi di riqualificazione energetica.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>