Chirurgia ginecologica mininvasiva, live surgery robotica dell’Aou pisana al Congresso americano

logo-aou-pisana

dott-vito-cela-aou-pisana

Dott. Vito Cela

Pisa, 6 maggio 2019 – Una tappa importante del 15° congresso internazionale dell’AAGL-American Association of Gynecologic Laparoscopists – che si tiene a Firenze dal 7 all’11 maggio e che quest’anno è associato a una speciale edizione del XIV congresso nazionale SEGi (Società italiana di Endoscopia ginecologica) – si svolgerà a Pisa il 7 maggio, con un corso precongressuale di chirurgia robotica mininvasiva dal vivo in diretta dalle sale operatorie del Centro multidisciplinare di Chirurgia robotica di Cisanello.

La scelta di Pisa è un riconoscimento dell’attività di chirurgia ginecologica robotica effettuata in questi anni dal dott. Vito Cela che, infatti, è chairman del corso insieme al professor Arnold Advincula, della Columbia University di NY, uno dei massimi esperti al mondo di chirurgia robotica ginecologica e al professor Enrico Vizza, dell’Istituto Tumori Regina Elena di Roma.

Alla consolle del sistema robotico Da Vinci siederà quindi il dott. Cela e, sempre per l’Aou pisana, anche il prof. Tommaso Simoncini, in interventi diversi.

Il corso è rivolto a chirurghi che abbiano già acquisito esperienza nell’uso di questa tecnologia. Il progetto formativo è infatti un corso post-graduate con l’obiettivo di approfondire le conoscenze tecnologiche di base (tra cui i problemi legati all’organizzazione della sala operatoria), migliorare le abilità manuali per utilizzare il robot, analizzare possibili complicazioni e discutere i relativi trattamenti.

Al termine del corso pisano i partecipanti avranno accresciuto le proprie capacità tecniche nell’utilizzo del sistema robotico nell’esecuzione, in particolare, di miomectomie, isterectomie semplici e radicali e ricostruzione dei difetti del pavimento pelvico.

Altre sessioni pre-congressuali di live-surgery si terranno da Siena e da Firenze.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *