BRA Day, la III Giornata per la “Consapevolezza sulla Ricostruzione Mammaria” dopo il tumore al seno. Le ricostruzioni mammarie immediate, l’esperienza del Gemelli

logo gemelli
logo BRA bis           logo fiocco rosa
didascalia logo rosa

con il Patrocinio
logo patrocinio
Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica

BRA Day: grande evento della Fondazione Beautiful ABC al Gemelli per la III Giornata per la “Consapevolezza sulla Ricostruzione Mammaria” dopo il tumore al seno.
Tra gli ospiti Maria Concetta Mattei, Enzo De Caro, Alessandro Greco, Lavinia Biagiotti e Laura Freddi

Mercoledì 15 ottobre 2014 in molte città d’Italia e in tutto il mondo si svolgerà il BRA Day – Breast Reconstruction Awareness – Giornata internazionale per la Consapevolezza sulla Ricostruzione Mammaria con eventi e iniziative di sensibilizzazione volti a informare le donne che hanno subito un intervento demolitivo al seno sulle tecniche di ricostruzione della mammella dopo la malattia oncologica.

A Roma, in prima linea nel promuovere la celebrazione del BRA Day la Presidente Italiana della Fondazione Beautiful After Breast Cancer Onlus, Marzia Salgarello, Direttore dell’Unità Operativa di Chirurgia Plastica del Policlinico A. Gemelli di Roma che, unitamente al Direttore Dipartimento Scienze Chirurgiche Prof Giovanni Battista Doglietto, alle ore 19.30 ha organizzato un evento informativo, ma anche di intrattenimento, nella hall dell’ospedale universitario.

Hanno aderito all’iniziativa, che sarà presentata da Maria Concetta Mattei del Tg2, personaggi della musica e dello spettacolo come Enzo De Caro, Tony Esposito, Alessandro Greco, Emanuele Urso “The King of the Swing” e la paziente-cantante Edy Giordano. Inoltre Lavinia Biagiotti e Laura Freddi leggeranno dei testi su storie di vita di una paziente oncologica.

Nutrita sarà la partecipazione dei vertici del Policlinico Gemelli e della Cattolica.
Obiettivo dell’evento è trasmettere alle donne operate l’importanza della ricostruzione mammaria e del benessere psico-fisico dopo una diagnosi di tumore, promuovere la ricerca scientifica e la formazione per migliorare le tecniche ricostruttive disponibili.
Straordinaria l’adesione di tante donne giornaliste e personaggi che, anche se non tutte saranno presenti alla manifestazione, hanno aderito all’appello di Marzia Salgarello di sostenere e amplificare la comunicazione del Bra Day.

Con il fil rouge “la ricostruzione è un diritto che ricostruisce la vita” durante la giornata si attiveranno sui social media o sui loro blog Marianna Aprile, Lavinia Biagiotti, Paola Banchiddu, Irene Bozzi, Eleonora Benfatto, Barbara Capponi, Clarissa Burt (dagli Stati Uniti), Antonella Elia, Anna Kanakis, Rita Dalla Chiesa, Emma D’Aquino, Antonella Ferrari, Elisabetta Ferracini, Laura Freddi, Didi Leoni, Maria Concetta Mattei, Milena Miconi, Paola Minaccioni, Paola Perego, Francesca Senette, Cecilia Primerano, Domitilla Ferrari, Elisabetta Villaggio. www.beautifulabc.com – #BRAday

 

Scheda informativa a cura dell’Unità Operativa di Chirurgia Plastica e ricostruttiva del Policlinico A. Gemelli diretta dalla professoressa Marzia Salgarello
Esistono diverse modalità ricostruttive che non necessariamente implicano l’utilizzo di protesi mammarie; negli ultimi anni hanno infatti avuto notevole diffusione tecniche che implichino l’utilizzo di tessuti propri della paziente: vengono prelevati cute e grasso da regioni di accumulo adiposo (soprattutto l’addome inferiore), ricostruendo la mammella con caratteristiche di morbidezza analoghe alla mammella naturale e determinando di fatto un miglioramento del profilo corporeo.
L’Unità Operativa di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva del Policlinico universitario A. Gemelli, diretto dalla professoressa Marzia Salgarello effettua, in collaborazione con l’Unità Operativa di Senologia, diretta dal professor Riccardo Masetti, circa 130 ricostruzioni mammarie immediate sia mediante l’uso di protesi mammarie che vengono impiantate nel corso dell’intervento di mastectomia che con tessuto autologo trasferito mediante tecnica microchirurgica.
Per le pazienti che non hanno potuto avvalersi della ricostruzione mammaria immediata, esiste comunque l’opzione ricostruttiva in un secondo tempo chirurgico; le tecniche sono analoghe a quelle applicate nella ricostruzione immediata: vengono effettuate presso l’Unità Operativa di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva del Gemelli ogni anno circa una quarantina di ricostruzioni protesiche e una ventina di ricostruzioni con tessuto autologo.
Inoltre al Gemelli per poter ottimizzare il risultato estetico della ricostruzione mammaria si possono effettuare in regime di Day Surgery piccoli interventi di trasferimento di innesti adiposi nella regione mammaria in esiti di pregressi interventi chirurgici.

fonte: ufficio stampa

 

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *