Vaccini, talk scientifico all’ospedale pediatrico Bambino Gesù

logo-bambino-gesu

vaccinazione-bambino

Roma, 5 giugno 2018 – Un incontro dal format innovativo quello che si è svolto lo scorso 4 giugno presso l’Auditorium dell’Ospedale Bambino Gesù, “Io mi vaccino, io non posso, io non voglio” il talk scientifico che per la prima volta ha visto la partecipazione di rappresentanti delle Istituzioni, della comunità scientifica e delle associazioni dei pazienti.

Tutti coinvolti sul tema “vaccini” approfondito dal punto di vista scientifico e di comunicazione.Tantissimi i temi discussi durante Il dibattito moderato dalla giornalista Margherita De Bac: “Perché la Sanità Pubblica consiglia e obbliga alle vaccinazioni?”; “Le vere controindicazioni e a chi serve l’immunità del gregge”; “I vaccini sono farmaci sicuri. Perché?”.

vaccini-talk-scientifico-2018-opbg

Tra i numerosi esperti Sono intervenuti: Giovanni Rezza, Direttore Dipartimento di malattie infettive, parassitarie e immunomediate dell’Istituto Superiore di Sanità; Rita Carsetti, Resp. Struttura Semplice Diagnostica Immunologica e Unità di ricerca fisiopatologia dei linfociti B; Guido Castelli Gattinara, Direttore Centro Vaccinazioni Ospedale Pediatrico Bambino Gesù IRCCS – Roma; Stefano Vicari, Dirigente di II° Livello, Responsabile UOC dell’unità operativa complessa di Neuropsichiatria Infantile Ospedale Pediatrico Bambino Gesù; Pietro Luigi Lo Palco, professore Ordinario di Igiene, Università di Pisa, Dipartimento di Ricerca Traslazionale e Nuove Tecnologie in Medicina e Chirurgia.

Dalle ore 16.00 è stato effettuato un collegamento via web da Annecy (Francia) con il dott. Alberto Tozzi (Responsabile unità innovazione e percorsi clinici dell’ospedale Bambino Gesù) durante la riunione del Vaccine Safety Net.

Iniziativa voluta dall’OMS, sostenuta dall’UNICEF e da varie organizzazioni governative e non,che include 58 membri in 28 Paesi con lo scopo di divulgare in internet informazioni sulla sicurezza dei vaccini basate su dati scientifici. L’idea è quella di fornire una comunicazione tale che chiunque possa trovare sul web risposte a dubbi e domande.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *