Tumore del cavo orale. A Villa Sofia-Cervello screening gratuito all’ambulatorio di Otorinolaringoiatria

logo Azienda Ospedaliera Villa Sofia-Cervello

villa-sofia-cervello-10Palermo, 31 marzo 2016 – Dodici nuovi casi annui ogni 100 mila abitanti con un picco di massima incidenza intorno ai 50-60 anni di età. Il tumore del cavo orale è una patologia che in Italia registra ogni anno un aumento delle situazioni accertate. Fumo (in primo luogo), alcol, microtraumi delle mucose, alimentazione, cattiva igiene orale e il papilloma virus, le principali cause di insorgenza. Diventa quindi fondamentale l’attività di prevenzione e proprio per questo domani, 1 aprile, si celebra in tutta Italia la 2^ Giornata della prevenzione dedicata alla diagnosi precoce dei tumori del cavo orale, organizzata dall’Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani (AOOI), con il patrocinio del Ministero della Salute, della Società di Chirurgia Maxillo Facciale e del Collegio dei Docenti Universitari di Odontostomatologia.

A Palermo l’Azienda Villa Sofia-Cervello aderisce all’iniziativa e quindi domani dalle 8.30 alle 13.30 l’ambulatorio di otorinolaringoiatria di Villa Sofia, presso il padiglione geriatrico al piano terra, sarà aperto e disponibile per tutti coloro che vorranno sottoporsi ad uno screening completo e gratuito. Il personale medico fornirà consigli e suggerimenti per una buona prevenzione, offrirà informazioni sulle possibili malattie del cavo orale e in caso di screening positivo garantirà l’accesso ad una visita di approfondimento.

Il cavo orale comprende lingua, gengive, guance, la parte inferiore della bocca, palato e labbra. Tumefazioni ed escrescenze, lesioni bianche o rossastre e ferite che non si rimarginano spontaneamente, possono essere la manifestazione di lesioni pre-tumorali o anche tumorali.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>