Stabilizzati 28 medici del 118. La Asl Toscana sud est rafforza il sistema dell’Emergenza Urgenza

logo-azienda-usl-toscana-sud-est-arezzo

soccorso-arezzo

Arezzo, 4 novembre 2017 – E’ giunto a buon fine il processo di stabilizzazione di numerosi medici del 118 nell’ambito della Asl Toscana sud est. Proprio nei giorni scorsi, per 28 di loro il contratto di lavoro si è trasformato da tempo determinato a tempo indeterminato. Per la precisione, si tratta di 5 medici in forza nel territorio aretino, 13 in quello senese e 10 in quello grossetano.

Il percorso è iniziato da una delibera che ha approvato l’accordo tra la Regione  e le organizzazioni sindacali per stabilizzare 100 medici in tutta  la Toscana.

massimo-mando-arezzo

Dott. Massimo Mandò

“Questo ulteriore passo va nella direzione di rafforzare il sistema della Emergenza Urgenza – dichiara il direttore generale Enrico Desideri – La riorganizzazione delle centrali operative della nostra Area Vasta passa soprattutto dalla valorizzazione degli operatori sanitari, senza dimenticare ovviamente l’importanza e il ruolo del volontariato. Questa stabilizzazione ci consente di guardare con più tranquillità al futuro del sistema e per i medici è un riconoscimento dovuto, visto l’impegno e la professionalità che ogni giorno mettono in campo per i nostri cittadini”.

“Siamo soddisfatti del risultato. Questi giovani medici sono professionisti che hanno sempre lavorato bene, garantendo eccellenti performance. Avere un contratto a tempo indeterminato rappresenta un passo importante per la loro tranquillità, sul lavoro ma non solo” conclude Massimo Mandò, direttore Emergenza Urgenza della Asl Toscana sud est.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>