Riforma ordini e professione sanitaria, Anaao Assomed: “Risultato storico per le nostre categorie”

logo-anaao-assomed

gruppo-medici-corsia-5

Roma, 22 dicembre 2017 – Dopo anni di lotta politico-sindacale – commenta Alberto Spanò, Responsabile Nazionale Anaao Assomed Settore Dirigenza Sanitaria – abbiamo conseguito con il Ddl Lorenzin un risultato storico di enorme rilievo per le nostre categorie.

I Biologi, che avevano un unico ordine nazionale, ottengono l’articolazione in ordini regionali e diventano professione sanitaria sotto la vigilanza del ministero della salute. I dipendenti del SSN da sempre emarginati acquistano l’elettorato attivo e passivo. Viene istituito l’albo dei Fisici nell’ordine dei Chimici ed entrambe le categorie entrano tra le professioni sanitarie.

Un evento epocale, frutto esclusivo dell’impegno prima di SDS-Snabi e poi di Anaao Assomed titolari ed estensori degli articoli di legge recepiti e quindi approvati dal Parlamento dopo un lunghissimo iter. Ora si prefigura un nuovo percorso di rilancio e di sviluppo di tali categorie in sanità sia sotto il profilo del ruolo che dei livelli occupazionali nei diversi ambiti di competenza.

Per il Paese nel suo complesso i contenuti approvati, sia per queste categorie che per la più complessiva azione di riordino di tutte le professioni sanitarie, rappresentano certamente un salto di qualità.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>