Percorso neurochirurgico di area vasta. Oltre 100 professionisti in Toscana per un protocollo condiviso a vantaggio del paziente

logo-aou-senese

silvia-briani-aou-senese-2

Dott.ssa Silvia Briani

Siena, 4 aprile 2016 – Unire le forze e le professionalità per un percorso condiviso nel trattamento del paziente neurochirurgico tra Siena, Grosseto e Arezzo. Questo l’obiettivo dell’incontro che si è svolto il 2 aprile, presso Monticello Amiata, tra l’AOU Senese e l’Azienda USL Toscana Sud Est, insieme al direttore della programmazione Valtere Giovannini, organizzato dal dott. Giuseppe Oliveri, direttore UOC Neurochirurgia AOU Senese.

“Circa cento professionisti degli ospedali di Siena, Grosseto e Arezzo – spiega Silvia Briani, direttore sanitario AOU Senese – coinvolti nella presa in carico del paziente neurochirurgico in area vasta, hanno partecipato in maniera fattiva e collaborativa al fine di definire e condividere un percorso clinico ed organizzativo che porterà alla stesura di un unico protocollo di lavoro. Il nostro obiettivo – prosegue Briani – è quello di considerare il paziente neurochirurgico ricoverato in area vasta come parte integrante di un unico team interdisciplinare. La Neurochirurgia dell’AOU Senese è centro di alta specializzazione per tutta l’area vasta ma è fondamentale l’integrazione piena con tutte le strutture del territorio tra cui 118, DEA, pronto soccorso, neurologie, neuroradiologia”.

giuseppe-oliveri-aou-senese

Dott. Giuseppe Oliveri

La nuova organizzazione sanitaria regionale indirizza ad una più strutturata collaborazione per garantire appropriata assistenza clinica e ottimizzare le risorse presenti.

“Questo incontro – ha spiegato il direttore generale della Usl Toscana sud est, Enrico Desideri, presente all’incontro insieme al direttore sanitario, Simona Dei – è un esempio di come i professionisti rappresentino una risorsa straordinaria, anche fuori dalla sala operatoria e dall’ambito strettamente operativo, nel momento in cui sono chiamati a raccordarsi tra di loro, in rete, per costruire i percorsi assistenziali integrati. Il loro apporto è fondamentale nel momento in cui si devono affrontare nuove sfide, compiere scelte, prendere decisioni per governare il cambiamento, disegnare nuove forme di assistenza per una sanità sostenibile e in grado di rispondere sempre più adeguatamente ai bisogni assistenziali dei cittadini”.

“Un ringraziamento particolare per la collaborazione alla realizzazione dell’evento – ha detto Pierluigi Tosi, direttore generale AOU Senese – va alla popolazione e alla Pro Loco di Monticello Amiata e al neurochirurgo Giuseppe Oliveri”.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>