AIFI, una giornata dedicata al progresso della formazione e sviluppo della professione

logo-aifi-associazione-italiana-fisioterapisti

Roma, 4 aprile 2016 – È tutto pronto per la proclamazione dei vincitori del Concorso nazionale Miglior Tesi indetto dall’Associazione Italiana Fisioterapisti (AIFI), in collaborazione con SIF (Società Italiana di Fisioterapia) e SIFiR (Società Italiana di Fisioterapia e Riabilitazione). La giornata avrà due obiettivi: il primo vuole risaltare l’impegno dei giovani colleghi laureati che hanno prodotto, con le tesi di laurea, i loro primi lavori scientifici o di orientamento all’attività di ricerca. Segno evidente di come i giovani laureati in fisioterapia sono una risorsa e speranza per il sistema salute. Il secondo obiettivo è fare il punto sullo stato attuale della formazione universitaria in Fisioterapia chiamando a discutere tutti gli attori, sia quelli che più si interessano degli aspetti scientifici, sia quelli istituzionali che devono garantire un percorso di qualità nei corsi di laurea in Fisioterapia.

Tra gli ospiti Maria Letizia Melina, Direttore generale per lo studente, lo sviluppo e l’internazionalizzazione della formazione superiore, Ministero dell’Istruzione; David Gorria, Rappresentante della Regione Europea di WCPT World Confederation Phisical Therapist.
L’evento vuole essere un momento di analisi sulla formazione universitaria oggi, con le sue criticità e gli aspetti positivi, che aiuti tutti a leggere, anche tra i nuovi bisogni di salute che la società esprime, le modalità migliori per sviluppare la scienza della fisioterapia e la ricerca.

Il fisioterapista, professionista sanitario, si costruisce con un percorso di studi universitario fortemente integrato con i Servizi Sanitari e vi è un legame stretto tra profilo professionale, ordinamento didattico ed esame finale che contemporaneamente conferisce la laurea e l’abilitazione all’esercizio professionale. Nondimeno per avere giovani professionisti adeguati alle esigenze si devono affrontare questioni già risolte in gran parte degli altri ambiti professionali che hanno definito e stabilizzato i propri luoghi formativi e individuato quali debbano essere i formatori.

“Continuiamo ad essere convinti che la formazione dei professionisti della salute – dichiara Mauro Tavarnelli, Presidente AIFI – debba periodicamente adeguarsi nelle forme e nei contenuti, alle mutate esigenze delle società e che in questo modo può contribuire anche alla sostenibilità del sistema salute. In considerazione di ciò è fondamentale lavorare costantemente per avere una formazione universitaria di qualità che sappia creare un professionista competente. Ma sulla formazione si deve anche investire. Tanta strada ancora deve essere fatta e noi dobbiamo percorrerla per essere al passo con i tempi e, soprattutto, con l’Europa”.

Durante la giornata è prevista la premiazione per la miglior tesi su un progetto di cooperazione internazionale in ambito fisioterapico organizzata dal gruppo Fisioterapisti Senza Frontiere.

L’evento gratuito è riservato ai Fisioterapisti soci AIFI, SIF e SIFIR e dà diritto a crediti formativi ECM (per fisioterapisti) per informazioni aifisegreteria2@gmail.com

Sabato 9 aprile 2016
Centro Congressi Cavour
Via Cavour, 50/a – Roma
Dalle 8.30 alle 18.00

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>