Pediatria di famiglia, la FIMP firma il nuovo Accordo Collettivo Nazionale

logo-fimp-federazione-italiana-medici-pediatri

Il dott. Paolo Biasci, presidente nazionale FIMP: “Garantito il recupero degli arretrati, agevolato l’inserimento di giovani pediatri, concordati obiettivi prioritari da sviluppare negli accordi regionali”

tonsille-adenoidi-bambini

Roma, 29 marzo 2018 – Firmato ieri a Roma il rinnovo dell’Accordo Collettivo Nazionale (ACN) tra la Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) e la Struttura Interregionale Sanitari Convenzionati (SISAC). Dopo mesi di trattative le parti hanno raggiunto un’intesa definitiva e il documento è stato firmato presso la sede della SISAC della Capitale.

dott-paolo-biasci-fimp

Dott. Paolo Biasci

“È un momento atteso da anni nel percorso di rinnovo dell’ACN – afferma il dott. Paolo Biasci, presidente nazionale FIMP – Siamo soddisfatti di aver firmato un accordo per tutti i pediatri di famiglia italiani che permette finalmente recuperi economici per la nostra categoria fin dal 2010. Inoltre si sono fatti importanti passi avanti per l’inserimento dei giovani pediatri attraverso nuove norme che facilitano l’entrata nel mondo del lavoro. Potremo così avviare il ricambio generazionale della nostra categoria con l’auspicio che il nuovo Governo faccia la sua parte aumentando il numero delle borse di studio necessarie per la pediatria”.

Nel nuovo ACN firmato dalla FIMP sono concordati gli obiettivi prioritari da sviluppare negli accordi integrativi regionali. “È importante senza dubbio l’attiva partecipazione del pediatra di famiglia nell’ambito del sistema vaccinale nazionale – prosegue Biasci – Sempre maggiore deve essere poi il nostro ruolo nell’assistenza ai pazienti cronici. Su questi ultimi due aspetti la parola ora passa alle Regioni che devono cogliere i nuovi indirizzi concordati e avviare nuovi percorsi assistenziali. Come sempre siamo pronti e disponibili a collaborare anche con le Istituzioni locali per rendere effettivamente operative le importanti novità contenute nel documento firmato oggi”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *