Obesità nell’adulto, riconoscimento europeo all’IRCCS Policlinico San Donato

logo-irccs-policlinico-san-donato

policlinico-san-donato-1

Milano, 31 luglio 2018 – L’IRCCS Policlinico San Donato ha ricevuto il riconoscimento di centro specializzato per la cura dell’obesità nell’adulto, accreditato dall’EASO – Associazione Europea per lo Studio dell’Obesità. L’importante traguardo premia l’esperienza del prof. Livio Luzi, che dirige l’Area di Endocrinologia e Malattie metaboliche.

L’obesità rappresenta la malattia metabolica più diffusa a livello globale: infatti, si stima che nel mondo i pazienti obesi siano oltre 600 milioni. L’EASO, pertanto, ha sviluppato in tutta Europa una rete di centri specializzati per la cura della patologia, in cui la qualità dell’assistenza offerta ai pazienti è particolarmente elevata e aderisce a riconosciute linee guida europee e accademiche.

L’IRCCS Policlinico San Donato, unico centro lombardo attualmente accreditato dall’EASO per la cura dell’obesità nell’adulto, farà parte del network clinico e di ricerca per il triennio dall’1 agosto 2018 al 31 luglio 2021. Periodo nel quale l’ospedale avrà l’opportunità di contribuire a molteplici e importanti progetti anche dell’EASO stessa.

“Siamo orgogliosi di essere stati inseriti all’interno di questa importante rete, che ha il merito di offrire ai medici e ai responsabili delle politiche sanitarie criteri autorevoli per la cura dell’obesità. Questo accreditamento è un importante riconoscimento dell’EASO nei confronti degli studi che abbiamo compiuto negli ultimi anni al Policlinico San Donato. Ora lavoreremo a stretto contatto con gli altri centri specializzati, condividendo le nostre conoscenze e i risultati raggiunti, nell’ottica di implementare le nostre competenze” dichiara il prof. Livio Luzi.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

1 Risposta

  1. ALESSANDRO ORTOLANI scrive:

    vorrei maggiori informazioni su questo problema perchè mio figlio è affetto da sindrome metabolica. Grazie per la vostra disponibilità. Spero che tutte le spese mediche siano in convenzione con il servizio sanitario nazionale o almeno una parte. Grazie di nuovo Alessandro Ortolani

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>