L’ipnosi in sanità riduce il dolore di almeno il 50%. Seminario alle Molinette di Torino

Azienda Ospedaliero-Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino

La comunicazione ipnotica. Applicazioni del percorso diagnostico terapeutico assistenziale del paziente: esperienze e risultati

foto CTO MolinetteTorino, 15 ottobre 2015 – Venerdì 16 ottobre 2015 a Torino, dalle ore 9.00 alle ore 17.00, in Aula Magna dell’ospedale Molinette della Città della Salute di Torino – C.so Bramante 88, si terrà il primo seminario ASIECI (Associazione Scientifica Infermieri Esperti Comunicazione Ipnotica) dal titolo “La comunicazione ipnotica”. Il seminario è rivolto a tutti gli operatori sanitari con lo scopo di far conoscere la comunicazione ipnotica.

L’ipnosi, che ha concrete basi neurobiologiche, è uno stato mentale naturale, diverso dagli stati di veglia e di sonno. Lo stato mentale d’ipnosi è uno stato fisiologico in cui è possibile influire sulle condizioni emotive, somatiche e viscerali del soggetto, inducendo rassicurazione e tranquillità nel paziente in difficoltà, favorendone la collaborazione e la cura e riducendo la sua percezione dolorosa. Alcuni studi hanno permesso di osservare come l’effetto antidolorifico (o antinocicettivo) dell’ipnosi è tale da ridurre il dolore almeno del 50%.

La comunicazione ipnotica è competenza certificata specifica degli infermieri esperti, può agire favorendo un incremento di efficacia ed un miglioramento della qualità dell’assistenza sensibilizzando gli operatori sanitari. È proprio in questa ottica di acquisizione di competenze specifiche e certificate che è indispensabile delineare e sviluppare il percorso formativo necessario all’esercizio autonomo della competenza di comunicazione ipnotica.

La responsabilità clinico-assistenziale dell’infermiere viene determinata peculiarmente dalla Legge 42/99 che, citandolo come criterio discriminante del …campo proprio di attività e responsabilità delle professioni sanitarie… è determinato dai contenuti dei decreti ministeriali istitutivi dei relativi profili professionali…, individua come prima e essenziale fonte normativa il DM 14 settembre 1994, n. 739.

Il profilo professionale definisce l’infermiere attribuendogli la piena responsabilità per quanto riguarda l’assistenza generale infermieristica, con assunzione quindi della responsabilità dell’intero processo assistenziale, dalla raccolta dei dati all’identificazione dei bisogni di assistenza infermieristica alla pianificazione, gestione e valutazione dell’intervento assistenziale infermieristico.

Utilizzare la comunicazione ipnotica durante l’assistenza nelle procedure invasive rientra tra gli strumenti che gli infermieri possono utilizzare per portare l’individuo a vivere l’esperienza di cura in modo originale ed appropriato, alla ricerca di un maggior benessere psico-fisico.

Di seguito la locandina del seminario: Comunic-Ipnotica locandina_16-10-2015_loc

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

1 Risposta

  1. Avatar Artabano Febo ha detto:

    Per mezzo dell’Ipnosi è possibile attenuare il dolore e la paura degli interventi chirurgici ed effettuare un parto indolore. Ciò è particolarmente utile ai pazienti che sono allergici all’anestetico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *