Le urgenze internistiche, esperti si confronteranno in un congresso nazionale a Perugia

logo-usl-umbria-1

monti-murdolo-cocchi

Manuel Monti, Giuseppe Murdolo, Franco Cocchi

Perugia, 8 giugno 2018 – Puntuale anche quest’anno torna il congresso nazionale “Le Urgenze Internistiche”, giunto alla sua 3а edizione ed organizzato dal Centro di Formazione dell’Usl Umbria 1,diretta dal dott. Franco Cocchi, e dalla Societa Italiana di Medicina Diagnostica e Terapeutica (SIMEDET).

Il congresso si terrà il 23 giugno alle ore 9.00 presso il Teatro dell’ONAOSI e verrà aperto, fra l’altro, dall’Assessore Regionale della Sanità dott. Luca Barberini e dal Sindaco di Perugia avv. Andrea Romizi.

Il Congresso nasce dalla necessità di mettere a confronto l’esperienza e la professionalità di diversi clinici esperti in vari settori specialistici che parleranno dell’attuale stato dell’arte relativamente ad alcune diffuse patologie di interesse internistico e cardiologico come lo shock cardiogeno (dott. Sergio Timpone – Roma ), l’insufficienza respiratoria acuta nell’adulto (dott. Paolo Groff neodirettore PS di Perugia ) e nel bambino (dott.ssa Enza Giglione – Vercelli ) con lo scopo di poter rispondere alla sfida della medicina moderna che prevede la visione ‘olistica’ del paziente.

Saranno inoltre fornite informazioni aggiornate su nuovi approcci terapeutici caratterizzati dall’uso di nuovi farmaci, di recente immissione in commercio, e sulle ultime linee guida nell’ambito dell’embolia polmonare (prof.ssa Cecilia Becattini – Perugia) e sulle nuove prospettive nella gestione dell’arresto cardiaco (dott. Francesco Borgognoni responsabile C.O. 118 Umbria).

“La tipologia dei pazienti ricoverati in Medicina Interna e d’urgenza, costituita da persone anziane, affette da multiple malattie rende i nostri pazienti difficili da gestire per gli altri specialisti ed è proprio in questi momenti che il ruolo dell’internista svolge un ruolo fondamentale, prendendo in considerazione il paziente nella sua interezza”, spiega il dott. Manuel Monti, responsabile del reparto di Medicina a ciclo Breve dell’Ospedale di Assisi e vicepresidente nazionale della SIMEDET.

“Il compito della SIMEDET è quello di promuovere svolgere attività finalizzate ad adeguare le conoscenze professionali ed a migliorare le competenze e le abilità cliniche, tecniche e manageriali e i comportamenti dei Soci stessi al progresso scientifico e tecnologico, con l’obiettivo di garantire efficacia, appropriatezza, sicurezza ed efficienza alle prestazioni sanitarie erogate; proprio per questo motivo abbiamo deciso quest’anno di organizzare la III edizione delle Urgenze Internistiche ancora più ricca e rendendolo uno degli eventi principali eventi dell’offerta formativa della SIMEDET”, prosegue il dott. Giuseppe Murdolo dell’ Azienda Ospedaliera di Perugia e membro del Comitato Scientifico della SIMEDET.

Questo evento rappresenta un momento di condivisione fra numerosi esperti come il dott. Gianfranco Alunni, (responsabile area Scompenso Cardiaco Ospedale di Assisi) il dott. Ugo Paliani (Direttore Medicina Interna Ospedale Media Valle Tevere ) assieme al noto endocrinologo prof. Fausto Santeusanio, la dott.ssa Tatiana Mazzoli, Responsabile Centro Ictus Ospedale di Branca e il dott. Davide Rossi nefrologo dell’Usl Umbria 1.

In particolare, “permette un momento di riflessione fra professionisti di primo piano che serve a confrontare esperienze diverse, affinché ognuno possa apprendere nuove esperienze e confrontarsi con realtà spesso completamente diverse da quelle in cui una persona normalmente lavora”, continua il direttore del Congresso dott. Manuel Monti  che prosegue ringraziando l’ONAOSI per la disponibilità che mostra in tale occasione.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>