Sana alimentazione dall’infanzia alla terza età. Convegno al Cnr

logo-cnr-def

anziani-nonni-nipoti

Roma, 8 giugno 2018 – Sovrappeso e obesità sono sempre più diffusi in Italia: secondo i dati di del rapporto ‘Osservasalute 2017’ il 14,8% della popolazione italiana tra i 18 e i 24 anni è in sovrappeso e la percentuale sale al 45,6% fra i 65 e i 74 anni; gli obesi sono rispettivamente nelle due fasce di età il 2,6% e il 15,5%. Un dato preoccupante, che minaccia il primato nostrano di longevità, oltre a predisporci a malattie cardiovascolari e oncologiche.

Di questa allarmante situazione e delle possibili azioni di prevenzioni da attuare per invertire la tendenza si parlerà lunedì 11 giugno, dalle 9.00 alle 13.30, a Roma presso l’Aula Marconi del Consiglio nazionale delle ricerche, nel convegno “La sana alimentazione, a scuola e al lavoro, dall’infanzia alla terza età”, organizzato dal Servizio prevenzione e protezione (Cnr-Spp) e dal Dipartimento di scienze bio-agroalimentari (Cnr-Disba) dell’Ente.

“Formare e informare la popolazione su alimentazione corretta e stili di vita sani per contrastare questa pericolosa tendenza è fondamentale, ma è importante anche mettere in atto azioni concrete di prevenzione negli ambiti più disparati: dai luoghi di lavoro alle scuole, fino ai centri anziani”, dice Roberto Volpe, medico del Cnr-Spp.

Per questo nel corso del convegno, oltre a venire illustrate le varie iniziative messe in atto dal Cnr con le scuole (Scienziati e Studenti), con i lavoratori (My Mensa) e con gli anziani (Progetto EWHeTA – Eatwell for a healthythirdage), verrà illustrato il progetto “Una macchinetta per amica”, nato dalla collaborazione tra il Cnr-Spp, il Cnr-Disba, la Società italiana per la prevenzione cardiovascolare (Siprec), l’EuropeanHeart Network (Ehn), la sezione provinciale della Lilit di Latina, con la partecipazione delle Amministrazioni dei Comuni di Latina, Priverno e Prossedi, dell’Ufficio scolastico provinciale di Latina del Ministero dell’istruzione, università e ricerca e del corpo docente locale.

“L’idea è quella di agire sulle macchinette distributrici di cibi e bevande presenti nei luoghi pubblici – scuole, uffici, ospedali – introducendo,come già è stato fatto al Cnr di Roma, accanto ai tradizionali distributori di cibo, di solito erogatori di alimenti calorici e poco sani, macchinette con prodotti a medio-basso contenuto in grassi, zuccheri, sale e calorie: yogurt in vasetti e da bere, succhi di frutta senza zuccheri aggiunti, fette biscottate e crackers senza grassi aggiunti, frutta fresca essiccata, frutta secca, barrette ipocaloriche”, spiega Volpe.

“L’iniziativa verrebbe affiancata da incontri informativi e formativi tenuti da esperti di alimentazione. Per realizzare il progetto a costo zero è sufficiente inserire nei nuovi bandi riguardanti il servizio ristorazione la clausola che, chi vince la gara, deve inserire nelle macchinette, accanto ai prodotti usuali, almeno il 50% di cibi salutari”, conclude Volpe.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>