Giornata del Rifugiato. Croce Rossa lancia Virtual Volunteer, guida GPS online per i migranti

logo-croce-rossa-italiana-cri

telefono-cellulare-smartphone

Roma, 19 giugno 2017 – Una bussola per orientarsi nel paese d’accoglienza, una piattaforma per informare sui servizi disponibili presenti sul territorio. Si chiama Virtual Volunteer (www.virtualvolunteer.org) ed è il nuovo sito web smartphone-friendly lanciato da Croce Rossa Italiana e Federazione Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa che aiuta le persone migranti a trovare le risposte.

Tramite geolocalizzazione, la piattaforma permetterà a rifugiati, richiedenti asilo e persone rimaste fuori dalla rete dell’accoglienza presenti sul nostro territorio di individuare i vari servizi messi a loro disposizione dalla CRI e dalle altre associazioni nelle loro vicinanze: ambulatori, consultori, mense, dormitori, luoghi dove ricevere assistenza legale gratuita e supporto psicologico. Sulla mappa le persone migranti troveranno segnalati anche i tre Safe Point di Croce Rossa, attualmente operativi: quelli di Catania e Trapani e quello di Cagliari, che aprirà domani.

Grazie a Virtual Volunteer, insomma, ogni persona migrante potrà sapere in tempo reale sul proprio smartphone dove trovare risposta ai propri bisogni. Non solo. Sulla piattaforma sarà possibile trovare anche informazioni dettagliate sul servizio Restoring Family Links per la ricerca dei membri della propria famiglia.

“L’uso delle nuove tecnologie è fondamentale anche nell’azione umanitaria. Proprio per questo abbiamo voluto lanciare anche in Italia la piattaforma ‘Virtual Volunteer’ – ha dichiarato il Presidente nazionale di Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca – Un nuovo servizio di prossimità per le persone più vulnerabili, che così potranno sapere in tempo reale dove poter trovare aiuto. Celebriamo così la giornata mondiale del rifugiato, rispondendo concretamente a un bisogno delle persone migranti”, ha concluso il Presidente nazionale della CRI.

Già funzionante in Grecia e Svezia – dove ha fatto registrare trentamila visitatori e duecentoquarantamila pagine visualizzate in otto mesi – la piattaforma sarà attiva in Italia da martedì, in concomitanza con la Giornata Mondiale del Rifugiato.

Croce Rossa di Roma celebrerà martedì 20 giugno alle ore 12.00 al Gianicolo la Giornata Mondiale del Rifugiato con circa 40 persone migranti tra ospiti del Presidio Umanitario di Via del Frantoio e dell’Hub di Via Ramazzini. “Nessun essere umano è illegale” il messaggio dei migranti e volontari CRI scritto sulle magliette che indosseranno.

“Questa iniziativa vuole essere un messaggio per quella Roma che sa accogliere, nella sua stragrande maggioranza, persone che fuggono da crisi umanitarie – dice Debora Diodati, Presidente della Croce Rossa di Roma – Occorre saper andare oltre gli slogan per saper affrontare il fenomeno migratorio, mi sembra questo il miglior proposito per la Giornata Mondiale del Rifugiato”, conclude Debora Diodati.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *