Fingere a letto non serve, ti scopro!

coppia-sonnoFingere l’orgasmo non fa bene al rapporto di coppia. La sincerità è la politica migliore, anche a letto; perciò, sconsiglio a tutte le donne di fingere a letto. Nuovi studi dimostrano che l’uomo si rende perfettamente conto se il rapporto sessuale appena consumato non è stato appagante. Quindi, a fingere sono in due: l’insoddisfatta e l’amareggiato, che si rende conto che la partner mente, ma invece di affrontare il problema, fa finta di nulla.

Il mio consiglio è invece quello di ‘non far finta di nulla’, ma di parlarne apertamente, poiché la difficoltà della donna rischia di compromettere la relazione. Cercate di capire quali possono essere i motivi per cui si ricorre alla finzione dell’orgasmo: alcune donne lo fanno per non essere giudicate fredde, per evitare l’accanimento del partner nel raggiungere l’orgasmo a tutti i costi o per concludere in fretta un rapporto indesiderato. Altre donne ricorrono all’uso tattico delle vocalizzazioni durante il rapporto sessuale, quando provano disagio, dolore, noia o stanchezza, emettono queste particolari vocalizzazioni per eccitare il partner e per fargli credere che è ‘virile’, in modo da portarlo più velocemente all’orgasmo.

dott marco rossi foto autorizzata

Dott. Marco Rossi

Ritengo che nella coppia sia sempre meglio instaurare un dialogo aperto e sincero, anche se non troppo diretto: é bene parlarne sempre con tatto e rispetto, avendo sempre presente l’obiettivo di creare un incontro e non uno scontro. Ad esempio, si può cercare di convincere la donna a guidare il partner per dargli le indicazioni su come vorrebbe essere sfiorata, baciata e toccata.

L’importante è non evitare di affrontare il problema! Non bisogna fare gli struzzi. Inoltre quando ci si accorge che il partner finge, meglio evitare le domande dirette, ma cercate di ‘ascoltare’ il corpo. Un bravo amante sa che ogni donna è diversa: bisogna stare attenti alle reazioni della partner, cercare di capire cosa piace, cosa fa vibrare.

In alcuni momenti di intimità, provate a chiedere quali gusti e abitudini sessuali sono preferiti e quali sono i desideri più segreti. Di tanto in tanto, create situazioni eccitanti per l’eccezionalità. Uno scambio di sguardi più complici del solito al ristorante o le coccole fugaci in ascensore possono essere molto stimolanti. L’importante è che nella sessualità non vi sia menzogna: in camera da letto è lecito comunicare in qualsiasi modo, sia esso silenzioso o in versione ‘tigre’, l’importante è essere se stessi e manifestare solo il vero divertimento, la vera passione e il vero amore. Tutto il resto è fiction!

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>