Daniela Carnevale, ricercatrice dell’IRCCS Neuromed, diventa Accademico della American Hearth Association

logo-neuromed

Il riconoscimento a Orlando (USA) nel corso delle sessioni scientifiche del Council on Hypertension

daniela-carnevale

Dott.ssa Daniela Carnevale

Pozzilli, 24 ottobre 2016 – Daniela Carnevale, ricercatrice dell’Università Sapienza di Roma presso il Dipartimento di Angio-Cardio-Neurologia dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli (IS) ha ricevuto un prestigioso riconoscimento dalla American Hearth Association (AHA). Grazie alle sue ricerche sui fattori determinanti dell’ipertensione arteriosa, la ricercatrice è stata premiata con la nomina a “fellow” (un titolo che può essere tradotto come “accademico”) dell’organizzazione scientifica statunitense.

Il premio è stato assegnato durante il recente meeting del Council on Hypertension, a Orlando, in Florida. A questo convegno Carnevale ha partecipato con ben tre lavori scientifici, tutti rivolti a chiarire i meccanismi che legano il sistema immunitario a quello cardiovascolare, soprattutto per quanto riguarda la pressione arteriosa elevata.

“Questo riconoscimento – dice Giuseppe Lembo, professore nella Facoltà di Medicina dell’Università Sapienza di Roma e Direttore del Dipartimento di Angio-Cardio-Neurologia del Neuromed – è un segnale molto importante per il lavoro che il nostro dipartimento porta avanti nel comprendere meglio i meccanismi alla base dell’ipertensione. E con gli sforzi di Daniela Carnevale e di tutti gli altri componenti del nostro team intendiamo ancora una volta dare il nostro contributo al Neuromed nel suo complesso, a ribadire il ruolo di questo Istituto nel panorama scientifico internazionale”.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *