Cure palliative, indispensabile il dialogo interdisciplinare. Convegno nazionale a Palermo

logo Azienda Ospedaliera Villa Sofia-Cervello

medici-cuore-4

Palermo, 15 ottobre 2019 – Palermo per due giorni al centro dell’attenzione nazionale per le cure palliative. “Palliativista, pneumologo e rianimatore si incontrano” è il tema del convegno nazionale promosso dall’Hospice dell’ospedale Cervello in programma dal 17 al 19 ottobre all’Hotel Astoria. Un appuntamento, responsabile scientifico il dott. Giuseppe Peralta, che si propone di mettere a confronto alcuni fra i migliori pneumologi, rianimatori e anestesisti italiani per un dialogo interdisciplinare indispensabile per una presa in carico del malato e del suo nucleo familiare nella rete delle cure palliative.

Particolare attenzione sarà dedicata alla prevenzione, soprattutto delle patologie croniche respiratorie in quanto la broncopneumopatia cronica ostruttiva è la quarta causa di mortalità nel mondo. Si avvierà quindi un confronto sui vari setting assistenziali, con relative peculiarità e criticità, soprattutto per qual che riguarda le cure palliative precoci ed end of life.

Fra i relatori, Italo Penco, Presidente della società italiana di cure palliative che insieme all’Associazione italiana pneumologi ospedalieri e alla Bone Hope patrocinano l’evento, Daniela Tarquini, neurologa che ha partecipato al tavolo tecnico per le linee guida fra neurologia e cure palliative.

Fra gli altri relatori anche Giorgio Trizzino, Guido Biasco, Raffaella Pannuti, Grazia Di Silvestre, Antonello Giarratano, Paolino Savatteri, Antonio Iacono, Baldassare Renda, Daniela Cattaneo, Giovanni Zaninetta.
I lavori si apriranno giovedì 17 ottobre alle 16.30 per concludersi nella mattinata di sabato 19 ottobre.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>