Contro la violenza di genere, convegno di Università degli Studi e Politecnico di Torino

logo-universita-torino

violenza-sulle-donne-mano

Torino, 21 novembre 2018 – In occasione del Transgender Day of Remembrance e della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il 23 novembre dalle 9.00 presso il Campus Luigi Einaudi (Lungo Dora Siena 100, Torino) si terrà il convegno Ri-Conoscere per Cambiare.

L’evento è organizzato dai Comitati Unici di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni (CUG) dell’Università degli Studi e del Politecnico di Torino, in collaborazione con il Centro Interdisciplinare di Ricerche e Studi delle Donne e di Genere (CIRSDe) dell’Università degli Studi di Torino.

La giornata è suddivisa in due momenti: dalle 9.00 alle 13.00, presso l’Aula Magna, ci sarà il convegno dedicato alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, in collaborazione con il Telefono Rosa Torino; dalle 14.30 alle 17.30, presso l’Aula D3, è il momento dell’incontro dedicato al Transgender Day of Remembrance.

Inoltre, fino al 30 novembre, oltre 50 docenti e ricercatori dell’Università di Torino dedicheranno una lezione al tema “L’Università degli Studi di Torino contro la Violenza di Genere”, analizzato secondo la propria prospettiva disciplinare. Le lezioni saranno aperte a tutti, orari e sedi sono consultabili sul calendario.

In occasione del convegno, i Comitati Unici di Garanzia (CUG) dell’Università degli Studi e del Politecnico di Torino promuoveranno anche il laboratorio teatrale Help, uno spazio per interrogarsi e comprendere insieme le ragioni e l’origine della violenza maschile contro le donne, analizzarne le conseguenze e delineare i meccanismi di uscita e di recupero.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>