Colite ulcerosa e malattia di Crohn. All’Ospedale Cervello e al Policlinico al via un Master per specialisti

logo Azienda Ospedaliera Villa Sofia-Cervello

foto Villa Sofia-Cervello PalermoPalermo, 21 gennaio 2016 – La colite ulcerosa e la malattia di Crohn potranno contare a breve a Palermo su nuovi specialisti. Ha preso infatti il via ieri all’Ospedale Cervello il Master di secondo livello su Clinica e terapia medica e chirurgica delle malattie infiammatorie croniche dell’intestino istituito dal dipartimento biomedico di Medicina interna e specialistica dell’Università di Palermo.

Il Master è coordinato dal prof. Mario Cottone, responsabile dell’Unità operativa di Medicina interna dell’Ospedale Cervello, convenzionata con l’Università, centro di riferimento regionale delle malattie infiammatorie croniche intestinali e anche super-hub della rete regionale dei farmaci biologici. Il master, rivolto ad internisti, gastroenterologi e chirurghi, durerà 9 mesi e vi partecipano 12 specialisti, nove medici e tre chirurghi. Le attività si svolgeranno sia all’Ospedale Cervello che al Policlinico presso l’Unità operativa di Gastroenterologia diretta dal prof. Antonio Craxì.

Il programma prevede attività seminariali, lezioni frontali, lezioni di esperti nazionali e internazionali e staging. I docenti sono professori dell’Università di Palermo e dirigenti ospedalieri del Cervello o del Policlinico con specifica competenza delle due malattie. Alla seduta di apertura hanno partecipato il Direttore generale dell’Azienda Villa Sofia-Cervello, Gervasio Venuti e il delegato del Rettore, prof. Gallina. “L’espansione delle conoscenze epidemiologiche, biomolecolari e cliniche di queste malattie – spiega il prof. Mario Cottone – ha reso complessa la loro gestione, diventata ormai multidisciplinare in quanto richiede la collaborazione fra internista, gastroenterologo, reumatologo, dermatologo, radiologo, anatomo-patologo e chirurgo. Da parte della comunità scientifica si è quindi avvertita la necessità di formazione di specialisti competenti con conoscenze di scienze di base cliniche e chirurgiche”.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *