Bruno Balbi, pneumologo genovese, guiderà il Centro Studi AIPO

logo-istituti-clinici-scientifici-maugeri

bruno-balbi-maugeri-aipo

Dott. Bruno Balbi

Pavia, 31 gennaio 2018 – Bruno Balbi, pneumologo, direttore scientifico della ICS Maugeri Spa SB di Veruno (Novara), è il nuovo direttore scientifico del Centro Studi dell’Associazione Italiana Pneumolgi Ospedalieri-AIPO per il biennio 2018-2019.

Balbi, 61 anni, genovese, guiderà l’organismo che coordina e promuove i progetti di ricerca dell’associazione medica, occupandosi quindi di etica e good clinical practice, ossia delle procedure allineate alla regolamentazione internazionale, nazionale e alle Linee Guida AIFA, a garanzia delle norme di buona pratica clinica e della tutela dei cittadini-pazienti; di innovazione, per quanto riguarda l’utilizzo di tecnologie avanzate, piattaforme online con accesso criptato, statistiche e dati, pianificazione, gestione e controllo: studio, realizzazione, project management, monitoraggio, analisi dei dati, oltre alla crescita e alla formazione: sviluppo di un know-how professionale nell’ambito di un network di Centri pneumologici dedicati alla ricerca di nuove evidenze scientifiche.

Balbi, laureato a Genova in Medicina, dove si è specializzato in Medicina interna, quindi ha conseguito un dottorato in Patologie dell’apparato respiratorio alla Statale di Milano, ha fatto ricerca alla Pulmonary Branch del National Institute of Health a Bethesda nel Maryland. È in Maugeri dal 1996, svolgendo il ruolo di dirigente medico prima a Gussago (Bs) e poi primario all’IRCCS Veruno, di cui è stato anche direttore e di cui guida attualmente la direzione scientifica.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *